Astoi Confindustria viaggi
La qualità alla guida del turismo
Rassegna stampa Astoi
L'Agenzia di Viaggi sito web - Osservatorio Astoi: «Più italiani in vacanza per Pasqua e Ponti»

L'Agenzia di Viaggi sito web - Osservatorio Astoi: «Più italiani in vacanza per Pasqua e Ponti»

11 Aprile 2017

Prenotazioni in aumento secondo l’osservatorio Astoi Confindustria Viaggi, che ha analizzato i consumi e le tendenze del mercato italiano per i prossimi periodi di Pasqua e dei Ponti (25 aprile, 1° maggio e 2 giugno). Secondo l’associazione dei tour operator gli italiani, utilizzando varie formule, non rinunciano a prenotare le loro vacanze, anche solo per due-tre giorni.

Cresce la spesa media pro capite, in incremento rispetto agli anni passati, con un valore che va da 1150 a 3000 euro in funzione di destinazioni e tipologia di viaggio. Si riconfermano le destinazioni a corto raggio come Tenerife, Canarie e Disneyland Paris, ma danno ottimi risultati per i weekend lunghi anche Azerbaijan, New York e soprattutto gli Emirati Arabi: Dubai, Abu Dhabi, Doha, Bahrain e Ras El Khaimah.

Si confermano le crociere, in incremento rispetto allo scorso anno, con il successo del Mediterraneo (Italia, Francia, Spagna, Grecia e Croazia). Sul lungo raggio, invece, le destinazioni più gettonate sono Giappone, Oceano Indiano (Seychelles, Maldive, Madagascar) e Caraibi (Rep. Dominicana, Cuba, Riviera Maya). Buoni i risultati anche per Sudafrica, Thailandia, Canarie e Iran. L’Osservatorio sottolinea, inoltre, il cauto ritorno del Mar Rosso,  con Marsa Alam, Sharm El Sheikh e Hurgada in testa.

Il segmento viaggi di nozze vede affiorare nuove tendenze, come ad esempio l’indipendente fly & drive in Australia. Una proposta particolare che ha avuto molto successo fra gli sposi è stata il Giappone taglio benessere, in cui si dorme nei Ryokan dotati di Onsen, le famose sorgenti termali.

Riguardo alle abitudini dei viaggiatori italiani, la ricerca di Astoi mette in evidenza un turista che si evolve, che cerca sempre più la sfera esperienziale e tematica della vacanza. Emergono, infatti, turisti che legano la loro vacanza al design, allo sport e all’enogastronomia: anche e soprattutto nel settore lusso.

Il cliente italiano up-level, secondo Astoi, cerca i resort di respiro internazionale, ma ambisce anche a vivere un’esperienza esclusiva. “Per citare un esempio: la suite vista oceano con concierge privato da sola non basta, va abbinata al personal trainer o all’escursione privata in elicottero”, sottolinea la nota dell’associazione. Il viaggiatore di fascia alta preferisce mete come gli Emirati Arabi, la Polinesia Francese, le Seychelles e le Maldive.

«Siamo reduci da un inverno in cui gli operatori hanno avuto buone marginalità – sottolinea il presidente Astoi, Nardo Filippetti – Le prenotazioni per i ponti festivi, soprattutto per la Pasqua, sono positive, registriamo, infatti, un incremento del 5% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Possiamo dirci cautamente ottimisti per l’estate: assistiamo infatti alla ripresa dei consumi anche per quanto riguarda i viaggi. Gli italiani manifestano, con rinnovato entusiasmo, la propria propensione a viaggiare ed è confortante constatare che molti di loro decidano di affidarsi ai t.o., garanti di viaggi “senza sorprese spiacevoli” e unici professionisti che si assumono la responsabilità per tutti i servizi offerti al cliente».