Astoi Confindustria viaggi
La qualità alla guida del turismo
Rassegna stampa Astoi
L'Agenzia di Viaggi - No Frills, la fiera multievento

L'Agenzia di Viaggi - No Frills, la fiera multievento

25 Settembre 2014


A Bergamo 120 incontri e dibattiti B2B, più 41% i seller dell'incoming

Crescono i numeri di No Frills, 14ª edizione alla Fiera di Bergamo il 26 e 27 settembre. Il salone B2B - nel 2013 ha accolto 12mila professionisti, inclusi circa 8mila adv - evolve in chiave multievento, con circa 120 incontri. «Abbiamo il 9% in più di espositori - annuncia Paolo Bertagni , presidente di No Frills - questo è l'unico evento che in Italia continua a crescere, grazie a una radicale rivisitazione del concetto classico di fiera». In particolare quest'anno crescono del 41% i seller del prodotto Italia, per incontrare un centinaio di buyer, in arrivo anche da mercati emergenti. Crescono i numeri e cresce l'attesa per la 14ª edizione di No Frills, in programma alla Fiera di Bergamo dal 26 al 27 settembre.

Il salone B2B, che lo scorso anno ha registrato la partecipazione di circa12mila operatori, di cui oltre 8mila agenti di viaggi, si presenta in veste "multievento". Sono in programma circa 120 momenti di incontro e dibattito. Le contrattazioni, nel frattempo, vedranno protagonisti gli addetti ai lavori che hanno già dato la loro adesione, in misura maggiore rispetto al passato. «A pochi giorni dall'inizio della manifestazione - sottolinea il presidente di No Frills, Paolo Bertagni - registriamo una crescita da parte degli espositori che si attesta al +9%. Un risultato molto positivo che conferma il trend degli anni passati e sicuramente di buon auspicio per la manifestazione. Possiamo affermare di essere l'unico evento in Italia che continua a crescere e questo grazie al fatto di aver saputo stravolgere il concetto classico di fiera».

Workshop Incoming: +41% seller

Questo risultato, secondo gli organizzatori, è stato sicuramente favorito dall'espansione dell'area dedicata al workshop incoming con un aumento dei seller del 41 per cento: nel dettaglio, saranno oltre 100 i buyer esteri attesi, provenienti anche da Cina, Brasile, Argentina e Russia, che fisseranno 5mila appuntamenti con i seller italiani presenti nel padiglione espositivo.

«Se per l'area incoming possiamo già parlare di sold out - precisa Bertagni - anche il resto del padiglione fa segnare numeri incoraggianti. Il numero dei tour operator, ad esempio, è aumentato del 3 per cento. Visto il perdurare dell'instabilità economica, si tratta indubbiamente di un segnale positivo che conferma la giustezza delle nostre strategie».

Focus sull'Egitto

Ospite d'onore dell'edizione 2014 di No Frills è l'Egitto. Alla cerimonia di apertura seguirà un incontrodibattito, a cui parteciperanno anche il ministro del Turismo egiziano, Hisham Zaazou e il direttore dell'ente del turismo in Italia, Mohamed Abd El Gabbar, e al quale sono stati invitati il ministro per i Beni e le Attività culturali e il Turismo, Dario Franceschini, i vertici di Astoi e gli operatori più attivi sulla destinazione.

Social media e turismo

Tra i momenti più attesi c'è poi quello dedicato a social media e travel, binomio in ascesa grazie soprattutto all'exploit di Facebook nel mondo del turismo, che sta fornendo soluzioni tutte da esplorare. Come utilizzarlo e come raggiungere obiettivi di marketing, rappresentano le tematiche di fondo di alcuni appuntamenti Web & Social previsti a No Frills. Ci saranno poi le key histories di alcuni protagonisti del turismo organizzato italiano. Si parlerà, in particolare, del caso di successo di MSC Crociere e di come si prospetta il futuro del travel su Facebook