Astoi Confindustria viaggi
La qualità alla guida del turismo
Rassegna stampa Astoi
L'Agenzia di Viaggi - Gli italiani preferiscono l'adv

L'Agenzia di Viaggi - Gli italiani preferiscono l'adv

15 Maggio 2010

Preparati, curiosi ma ancora diffidenti nel finalizzare l acquisto online: questo il profilo, in estrema sintesi, del viaggiatore italiano delineato dalla ricerca Demoskopea realizzata per Astoi e presentato alla recente assemblea generale dell organismo che rappresenta i maggiori t.o. italiani.

«Nel 95% dei casi, l italiano utilizza internet per raccogliere informazioni e consultare suggerimenti di viaggio  ha spiegato Simona Beltrame, ad di Demoskopea  ma poi solo il 36% finalizza la ricerca con una prenotazione e acquisto del viaggio o del soggiorno».

La stragrande maggioranza dei viaggiatori internauti, poi, entra nei siti ufficiali delle destinazioni (enti, uffici del turismo) e il 43% partecipa ai social network e ai blog turistici per curiosare tra i commenti e i giudizi di altri viaggiatori.

«C è poi una forte propensione a ricercare le opportunità e gli sconti  ha aggiunto Beltrame  come dimostra quel 72% di italiani che partecipa a promozioni e concorsi con viaggi-premio».

L info-commerce, innanzi tutto.

L attività preminente, dunque è quella dell info-commerce, ovvero informarsi, sfruttando il web come una piazza virtuale dove farsi guidare meglio negli acquisti: ecco perché quel 22% di italiani che utilizza i servizi di agenzie di viaggi per completare prenotazioni e acquisto di viaggi e soggiorni, è molto più preparato rispetto al passato.

La ricerca ha poi confermato che nelle attività di e-commerce i beni più frequentemente acquistati sono i biglietti aerei e le prenotazioni alberghiere (63%), che precedono libri (50%) e servizi di telefonia (41%).

Rispetto a grandi viaggiatori come gli inglesi  il campione estero esaminato dall indagine  solo il 31% degli italiani ha già prenotato la sua vacanza estiva, mentre i britannici effettuano le prenotazioni da almeno due mesi.

Cosa, come e dove

Le altre utili indicazioni della ricerca Demoskopea hanno riguardato il  cosa, come e dove gli italiani prenotano online i loro prodotti e servizi turistici: il 38% acquista packages, mentre il 33% si limita all ospitalità alberghiera e il 12% al solo biglietto.

Tra le location preferite, primeggia l albergo (41%) seguito dagli appartamenti in affitto (15%) e dagli agriturismi (5%), mentre sulle zone di vacanza, scontata la leadership del mare (65%) seguito dalle città d arte (25%).

Infine uno sguardo alle tendenze sull outgoing: quest anno tra chi ha già prenotato o comunque è intenzionato a farlo con una scelta di meta già decisa, l 8% degli italiani indica la Grecia (8%), seguono poi la Spagna (5%), il Mar Rosso (3%) e la Francia (3%).

Il commento di Roberto Corbella

Nel commentare questi dati il rieletto presidente di Astoi, Roberto Corbella, ha dichiarato: «La leadership nell outgoing estivo della Grecia è una piacevole conferma: il turismo in Grecia è fatto di vacanze nelle isole, dove tutta la popolazione è coinvolta nell ospitalità. E ancora la maggior parte dei voli non passa da Atene, unica zona che potrebbe risultare  calda per le note vicende della crisi economica. In sintesi, nessun problema per vacanze estive in questo Paese, che proprio quest anno potrebbe segnare un boom di presenze turistiche».