Astoi Confindustria viaggi
La qualità alla guida del turismo
Rassegna stampa Astoi
La Repubblica - Ed. nazionale  - 'Provocazione interessante viaggi in stagioni diverse'

La Repubblica - Ed. nazionale - 'Provocazione interessante viaggi in stagioni diverse'

26 Maggio 2010
L'intervista a Roberto Corbella , presidente dei tour operator Confindustria
Da anni si preme per una razionalizzazione del traffico-ferie nell'arco di tutti i dodici mesi

ROMA - «Provocazione interessante. Non prendo posizione per il sì o il no, occorre riflettere tutti insieme». Roberto Corbella, presidente dell'Astoi, l'Associazione confindustriale dei tour operator, non respinge e non approva l'ipotesi del rinvio dell'apertura dell'anno scolastico a fine settembre.

Quali sono i vantaggi tecnici di uno slittamento delle lezioni, sia per il turismo che per le famiglie? «L'industria delle vacanze preme da anni verso una migliore razionalizzazione del traffico ferie nell'arco dell'anno. Per le aziende significherebbe una distribuzione dei rischi, più gente avrebbe accesso a un viaggio usufruendo di stagioni più convenienti. Un meccanismo virtuoso che consentirebbe agli operatori di offrire contratti più lunghi ai lavoratori, che a loro volta conterebbero su un'occupazione più sicura e duratura». Specie in alcune Regioni.

«Settembre in Sicilia è diverso che in Val d'Aosta. I calendari scolastici già sono regolati al livello locale, ma si potrebbe fare meglio come in Germania, dove ogni Laender ha uno scaglionamento delle vacanze sulla base delle diversità geografiche. Oggi le abitudini di consumo stanno cambiando e il terziario è più flessibile di un tempo: i soggetti coinvolti dovrebbero sedersi attorno a un tavolo per ragionare insieme».