Astoi Confindustria viaggi
La qualità alla guida del turismo
Rassegna stampa Astoi
La Gazzetta del Mezzogiorno di Brindisi - Crociere, un settore in forte crescita

La Gazzetta del Mezzogiorno di Brindisi - Crociere, un settore in forte crescita

12 Marzo 2010

Previsti anche numerosi attracchi di navi a cinque stelle

La gelata economica non ha frenato il turismo crocieristico, che anzi continua ad incassare risultati sorprendentemente alti «dal versante del gradimento e in particolare sotto il profilo dei fatturati». I dati sono stati illustrati nei giorni scorsi da Roberto Corbella, presidente dell'Astoi, associazione dei tour operator della Confindustria. Una tendenza che non è sfuggita al presidente dell'Autorità portuale di Brindisi, Giuseppe Giurgola. «Oggi una nave da crociere - ha spiegato Corbella nel corso di un convegno sull'argomento  può ospitare piste per il pattinaggio sul ghiaccio, simulatori da Formula 1, stanze per la playstation, cinema quadridimensionale e centri di benessere da far invidia ai migliori alberghi delle aree termali. Ormai questo settore rappresenta un fenomeno a sè nel difficile quadro del turismo italiano». Nel 2009 sono state varate undici nuove navi, capaci di sommare all'offerta preesistente 27mila nuovi posti. E sulla base di tali dati e previsioni l'Autorità portuale di Brindisi ha avviato contatti con le agenzie che provvedono alla formazione degli itinerari stagionali nel Mediterraneo. E così è nata la collaborazione con la spagnola Pullmantur, gruppo Royal Carribean, che ha affidato alla nave «Zenith» diciotto scali nel porto di Brindisi. Il primo è previsto alla metà del prossimo mese, gli altri secondo un programma che si concluderà a settembre. Si prevede che a fermarsi per qualche ora nel porto di Brindisi dovrebbero essere più di 30mila turisti. E altrettanti ne verranno a seguito dell'altro accordo dell'Autorità portuale di Brindisi con la storica agenzia marittima genovese «Hugo Trumpy».

Le navi «Emerald», «Odissey» e «Sprint», della compagnia di navigazione «Seabourn» e delle navi «Balmoral» e «Balck Watch» della compagnia di navigazione «Fred Olson» approderanno a Brindisi. «Si tratta di un turismo di élite - hanno garantito i rappresentanti dell'agenzia "Hugo Trumpy" - di un turismo di elite "a cinque stelle" e quindi l'auspicio delle compagnie armatoriali è che il territorio di Brindisi sia in grado di garantire una buona accoglienza ai crocieristi. Il presidente Giurgola, nell'occasione, ha ricordato che «è in atto un impegno sinergico da parte della Camera di Commercio e del Comune di Brindisi per predisporre quanto necessario ad accogliere i passeggeri nel centro storico della città». E la scommessa è proprio questa. La capacità delle istituzioni locali di rendere gradevole l'accoglienza ai turisti elitari della crociere che scenderanno dalle loro navi per visitare i monumenti, i beni culturali e assaggiare le peculiarità enogastronomiche locali. E sperare che così facendo gli stessi turisti facciano marketing nei loro paesi di origine. Gli approdi delle navi da crociere sembrano piacere sempre di più agli italiani, ma anche agli stranieri.

I flussi dei porti turistici italiani continuano a far segnare incrementi a due cifre. Tra questi Civitavecchia, Palermo, Trieste, Bari e Ancona. Secondo gli analisti del settore, il crocierista medio è in prevalenza adulto, diplomato o laureato, single (37%) o sposato con figli (30%). Inoltre circa sei turisti su dieci sono italiani (in prevalenza provenienti da Lazio, Liguria, Liguria, Sicilia e Toscana), mentre gli stranieri sono in maggioranza tedeschi (31%), fracnesci (18%), portoghesi o spagnoli (15%). Quindici giorni la durata media di una vacanza in nave, con una spesa compresa tra i 65 e i 90 euro al giorno. Ma su che cosa debbono puntare l'attenzione delle istituzioni e degli enti locali brindisini per ottener apprezzabili risultati in campo turistico? I prezzi e l'accoglienza sembrano essere due aspetti assai graditi da questo tipo di turista, elementi legati per forza di cose al sistema portuale internazionale. Per