Astoi Confindustria viaggi
La qualità alla guida del turismo
Rassegna stampa Astoi
La Gazzetta Del Mezzogiorno di Foggia - Borsa dei turismi Il presidente dei tour operator oggi in Camera di Commercio

La Gazzetta Del Mezzogiorno di Foggia - Borsa dei turismi Il presidente dei tour operator oggi in Camera di Commercio

11 Marzo 2010

A poco più di due settimane dall'Euro&Med Food 2010 (25-28 marzo), il salone dedicato all'agroalimentare di Puglia e Basilicata, la Camera di Commercio organizza per questo pomeriggio, a partire dalle ore 16, una giornata formativa dedicata agli imprenditori turistici foggiani. L'iniziativa in previsione della Borsa dei Turismi, manifestazione collaterale che si terrà nell'ambito dell'evento enogastronomico dauno. All'incontro, nella sala azzurra, partecipano i rappresentanti di 80 aziende turistiche ch hanno già prenotato uno stand all'Euro&Med. Previsti due moduli di partecipazione: definizione delle modalità di svolgimento del salone; gli incontri con i buyers. Protagonista del seminario, Roberto Corbella, segretario generale del Cts e presidente dell'associazione tour operator italiani (Astoi).

Vincolo per le aziende, la presentazione di una polizza fideiussoria a garanzia del "patto di servizio" che la Regione intende in tal modo stringere con questi lavoratori in disoccupazione da un trentennio. «Non sappiamo - dice Lallo - quanti finanziamenti dei 40 milioni stanziati dalla Regione giungeranno in Capitanata. Dipende dalle richieste che verranno presentate». Se le previsioni di Italia lavoro verranno confermate ci sono le condizioni perchè la «platea storica» dei disoccupati foggiani possa ricollocarsi quasi per intero. alle Politiche del lavoro, Leonardo Lallo - proporremo loro percorsi formativi sulla base della loro esperienza e delle capacità acquisite negli anni. Non imporremo scelte obbligate - precisa l'assessore - ma una volta individuato il percorso il lavoratore non potrà sottrarsi: in tal caso perderebbe anche il sussidio di disoccupazione». Per agevolare l'inserimento in azienda saranno agevolate le richieste nominative presentate dalle aziende. Ma sarà complilato anche il catalogo dell'offerta formativa gestito direttamente dai centri per l'impiego.