Astoi Confindustria viaggi
La qualità alla guida del turismo
Rassegna stampa Astoi
ItaliaOggi Sette - Turismo, consulenti legali cercasi

ItaliaOggi Sette - Turismo, consulenti legali cercasi

29 Novembre 2011

Tour operator ma anche agenzie di viaggi, sempre più frequente il ricorso a esperti del diritto

Evitare il danno da vacanza rovinata è la linea degli operatori

Proverbialmente in autunno maturano i contenziosi turistici generati dalle vacanze estive e solo alla Adiconsum nazionale, per la stagione 2011, sono state inviate ad oggi 1.245 segnalazioni di disservizi sul territorio nazionale subìti dai turisti, anche tramite il Centro europeo consumatori (Cec), che tutela viaggiatori esteri in genere; a questo dato si deve aggiungere poi quello delle 280 sedi Adiconsum presenti a livello periferico.

Ma pur prendendo in considerazione solo il dato nazionale, secondo i vertici Adiconsum, il numero delle segnalazioni, purtroppo, è in crescita rispetto agli anni passati e di conseguenza il trend dei reclami risulta in costante evoluzione con picchi connessi a fenomeni particolari, quali i fallimenti di tour operator vedi la clamorosa vicenda della Sprintours, un importante operatore specializzato in Tunisia ed Egitto che non ha retto alle cancellazioni di partenze nel Nord Africa, registratesi da febbraio a giugno.

Nell'analisi dei disservizi dai quali scaturiranno i contenziosi, la parte del leone viene fatta dal settore dei trasporti (aereo, ferroviario, marittimo-crocieristico) con un buon 55% di incidenza, seguito dai servizi ricettivi (alberghi, residence e campeggi) con 220 reclami, dai pacchetti turistici (200 segnalazioni), assemblati dal tour operating prevalentemente italiano, per chiudere con gli autonoleggi che assorbono il 12% del volume di contenziosi.

Su queste cifre, comunque, Ofelia Oliva, consulente legale di Adiconsum tiene a precisare: «Quello del turismo è un settore in forte cambiamento. Sempre più consumatori acquistano anche on line, spesso privilegiando il fattore prezzo/ offerte. Alle segnalazioni relative ai disservizi specifi ci del settore turistico, vanno quindi aggiunte molte segnalazioni anche relative alla tipologia dell'acquisto effettuato, a pratiche commerciali scorrette e pubblicità ingannevoli».

Ma su questo punto, a onor del vero, la totalità dei sindacati d'impresa che gravitano nel turismo, da Astoi (l'associazione dei tour operator) alla Fiavet, Assoviaggi e Assotravel (tre organismi di rappresentanza delle agenzie di viaggi, appartenenti rispettivamente a Confcommercio, Confindustria e Confesercenti), sostengono da tempo come il «plus» della consulenza turistica erogata da professionisti dei viaggi quali sono appunto i tour operator e le agenzie su strada, rappresenti l'argine più solido a tutela del consumer turistico; sicuramente con maggiori garanzie e trasparenze rispetto a chi opera, spesso abusivamente, su internet.

Del resto ancora oggi la stessa Unione Europea sta cercando la quadratura del cerchio per assicurare adeguate tutele ai viaggiatori che utilizzano frequentemente il caotico mercato turistico online. Altre criticità rilevate dal monitoraggio di Adiconsum riguardano l'acquisto di servizi cosiddetti «complementari», abbinati ai viaggi: ad esempio le polizze assicurative aggiuntive, oggi sempre più vendute (e quindi acquistate) con i servizi turistici, nel convincimento di essere sollevati rispetto ad ogni eventuale problema e che, invece, spesso non offrono la tutela sperata. Un panorama, dunque, molto diversifi cato che mette a dura prova la consulenza legale, sia di chi è preposto a tutelare i consumer, sia di chi deve difendere l'attività degli operatori.

Ma quali sono gli impegni sempre più frequenti ai quali viene chiamato il legale di un organismo come Adiconsum? «Oltre all'attività di informazione tramite diversi canali», spiega la Oliva, «occorre lavorare con attenzione per la diffusione di materiale informativo divulgativo, quali ad esempio le pubblicazioni tematiche, il nostro sito; e ancora operare una adeguata assistenza nelle situazioni di criticità e per la ge