Astoi Confindustria viaggi
La qualità alla guida del turismo
Rassegna stampa Astoi
IlGiorno - Dieci milioni di turisti, Pasqua da record

IlGiorno - Dieci milioni di turisti, Pasqua da record

29 Marzo 2018
Per Federalberghi crescita del 2,4% sul 2017 - E il 92% sceglierà mete italiane

La ripresa economica si farà sentire anche a Pasqua con qualche decimale di punto di Pil in più. Saranno, secondo la stima di Federalberghi, 10 milioni e 156 mila gli italiani che si sposteranno durante l'imminente fine settimana di festa, con un più 2,4% rispetto alla Pasqua del 2017. 1190,6% di quelli che partiranno resterà in Italia (92,8% nel 2017), mentre l'8,4% sceglierà una località estera: in primo piano tra le mete più gettonate le città d'arte (32,6%) e il mare (26,2%). Parallelamente, il giro di affari complessivo sarà pari a circa 3,58 miliardi di euro, con un incremento del 7,2% rispetto ai 3,34 miliardi dello scorso anno. Vanno nella stessa direzione favorevole le stime che arrivano dalle altre associazioni di settore, a conferma di una netta ripartenza della stagione turistica in coincidenza con la Pasqua.

CHI VINCE Molto gettonate città d'arte e rappresentazioni sacre Impera il mordi e fuggi

Il Centro studi Cna in collaborazione con Cna Turismo e Commercio prevede circa tre miliardi di movimento economico e 12 milioni di turisti tra italiani e stranieri, con il grande catalizzatore delle rappresentazioni sacre della Settimana Santa che da sole valgono tra i 600 e i 750 milioni. Mentre in uno studio di Federturismo Confindustria di qualche giorno fa si insisteva, anzi, sulle buone possibilità anche per le località montane. Come se non bastasse, l'Italia si conferma una delle mete preferite degli utenti Airbnb per le vacanze pasquali, con un tasso di crescita del 159% rispetto allo scorso anno. Nella classifica globale si colloca al quinto posto dopo Stati Uniti, Niente tutto esaurito A Venezia libero il 15% delle camere Non sarà una Pasqua da tutto esaurito negli hotel della Serenissima. L'Associazione veneziana Albergatori (Ava) registra un tasso di occupazione delle camere degli hotel associati nella Città Metropolitana pari aU'85% per le tre notti da venerdì fino a domenica. Per Vittorio Bonacini, presidente Ava, «si tratta di una Pasqua che presenterà un confronto negativo di fronte ai dati dello stesso periodo del 2017».

Francia, Spagna e Gran Bretagna, con complessivamente quasi 2 milioni di arrivi stimati. Le destinazioni preferite in Italia sono, come ogni anno, le città d'arte, con Roma in testa (che scala la classifica a livello globale e si aggiudica il terzo posto tra le città più apprezzate per i viaggi in famiglia, dopo Parigi e Londra), seguita da Firenze e Venezia. Exploit per Bologna che, complice anche l'apertura di Fico 843 miliardi Eataly World, vede gli arrivi in crescita del 51%. Mentre tra le città più ospitali (quelle che hanno ricevuto la percentuale maggiore di recensioni a 5 stelle) guida la classifica Cortona (Arezzo), con oltre 1'89% di recensioni a 5 stelle.

Ma non tutti sono d'accordo sulla Pasqua boom. Dopo un 2017 record sul fronte delle presenze se- condo l'indagine del Centro Studi Il reddito complessivo totale dichiarato dalle persone fisiche nel 2017 è di circa 843 miliardi di euro (+10 miliardi rispetto al 2016) per un valore medio di 20.940 euro. Reddito medio La Lombardia ha il reddito medio più alto (24.750 euro), seguita dalla provincia di Bolzano (23.450 euro). La Calabria ha il reddito medio più basso (14.950 euro). Turistici di Firenze per Confesercenti il 2018 parte con il freno a mano tirato. Dopo un primo trimestre positivo ma sotto le attese (+0,9% presenze), le previsioni per le festività pasquali sono, per la prima volta in due anni, negative: le presenze complessive dovrebbero attestarsi sui 4,8 milioni, con un calo del -1,2% rispetto alla Pasqua del 2017. A pesare è innanzitutto la collocazione «bassa» della festa che non ha mai fatto registrare risultati migliori ma soprattutto il calo dei turisti italiani (-2,2%).

Più ottimisti, invece, i tour operator. Le prenotazioni secondo l'Osservatorio Astoi Confindustria Viaggi sono aumentate di circa il 10% rispetto allo scorso anno e torna in primo piano il Mar Rosso, che dopo alcuni anni di sofferenza presenta incrementi oltre il 100%, rispetto all'anno scorso.

Airbnb L'Italia si conferma una delle mete preferite degli utenti Airbnb per le vacanze pasquali: la crescita è del 159% rispetto al 2017. Per Confesercenti Pasqua vedrà le presenze alberghiere dei turisti a quota 4,8 milioni, con un calo del 1,2% sul 2017 In tavola L'alimento più adatto alla Pasqua per la maggioranza degli italiani resta la carne d'agnello che viene servita quest'anno in 4 tavole su 10. – di Claudia Marin
  • IlGiorno_29.3.2018_pag. 30
    1.08 Mb