Astoi Confindustria viaggi
La qualità alla guida del turismo
Rassegna stampa Astoi
Il Sole 24 Ore Viaggi - Egitto, i turisti verso il rientro

Il Sole 24 Ore Viaggi - Egitto, i turisti verso il rientro

02 Febbraio 2011

Il ministero degli Affari Esteri sconsiglia i viaggi in tutto il Paese. E Alitalia aumenta la capacità dei voli per facilitare il rimpatrio degli italiani. Ecco numeri e link utili per chi già si trovasse in Egitto. E le indicazioni per farsi rimborsare il viaggio

Fuga dall'Egitto. Il ministero degli Affari Esteri sconsiglia vivamente i viaggi in tutto l'Egitto. Anche a Sharm el-Sheikh, una delle località del Mar Rosso più frequentate dagli italiani. «Riteniamo imprudente recarsi nel Paese», ha affermato Fabrizio Romano, capo dell'Unità di crisi della Farnesina.

ALITALIA AUMENTA LA CAPACITÀ DEI VOLI

Dati gli scontri che da giorni stanno tenendo sotto pressione l'Egitto, il sito Viaggiaresicuri del ministero degli Affari Esteri consiglia di evitare i viaggi in tutto il Paese, anche se conferma la relativa calma della situazione a Sharm. Alitalia ha mantenuto i collegamenti con il Paese africano e ha provveduto ad aumentare la capacità dei voli per facilitare il rimpatrio degli italiani. A questi numeri di telefono (0039 06 6585 9451 e 0039 06 2222) e al sito della compagnia si possono prenotare i voli di ritorno. I turisti sono invitati a seguire costantemente l'evolversi della situazione sui media.

AMBASCIATA ITALIANA AL CAIRO
Attualmente, secondo le stime dell'Unità di Crisi della Farnesina, gli italiani in Egitto sono 15mila, di cui 7mila sono turisti. Quanto all'assistenza diplomatica, Claudio Pacifico - ambasciatore italiano al Cairo - ha spiegato che la nostra rappresentanza diplomatica sta agevolando "tutti i connazionali che ritengono di partire, nonostante le notevoli difficoltà e gli aeroporti intasati".
Il centralino consolare dell'ambasciata (tel: 0020 02 27730109 - 27730110, fax 0020 02 25770165 e-mail: consolare.cairo@esteri.it) è raggiungibile 24 ore su 24, sette giorni su sette.

All'aeroporto della capitale egiziana ci sono ancora persone bloccate, in attesa di un volo per il rientro.

ALPITOUR SOSPENDE LE PARTENZE PER L'EGITTO

Alpitour, uno dei maggiori tour operator europeo e primo in Italia, da oggi ha deciso di sospendere le partenze per l'Egitto. Per chi avesse già prenotato il viaggio l'operatore offre la possibilità di scegliere tra mete alternative senza pagare alcuna penale.

L'Astoi, l'associazione di Confindustria che riunisce i tour operator italiani, sta valutando la possibilità di estendere il blocco delle partenze per tutte le località egiziane, comprese quelle sul Mar Rosso. Da venerdì scordo l'Astoi aveva già bloccato i viaggi verso il Cairo.

RIMBORSI

Secondo quanto precisato da Confconsumatori, coloro che hanno acquistato un pacchetto di viaggio per una qualsiasi località in tutto il territorio egiziano, comprese quindi quelle del Mar Rosso, possono recedere dal contratto senza pagare alcuna penale. Per fare questo, è necessario rivolgersi all'agenzia presso la quale il pacchetto turistico è stato acquistato e al tour operator tramite una raccomandata a/r, se possibile anticipata da un fax, manifestando la decisione di non volere prendere parte al viaggio già acquistato, specificando le ragioni della rinuncia e chiedendo la restituzione dell'intero importo pagato. Il tour operator che organizza il viaggio potrà offrire soluzioni alternative, di qualità equivalenti o superiori, senza supplemento di prezzo, rispetto a quelle già acquistate, o di qualità inferiore, previa restituzione della differenza di prezzo. -- di Arianna Garavaglia