Astoi Confindustria viaggi
La qualità alla guida del turismo
Rassegna stampa Astoi
Il Sole 24 Ore - Pasqua all'insegna del low cost

Il Sole 24 Ore - Pasqua all'insegna del low cost

16 Marzo 2013


Prime valutazioni degli operatori: la domanda è in crescita ma le famiglie tagliano il budget

Bene montagna e grandi capitali europee - In difficoltà mare e agriturismo

Sarà una Pasqua low cost per le vacanze degli italiani. Meno giorni a disposizione, con una media di 2-3 notti e un budget di spesa in flessione. Le prenotazioni saranno condizionate dal fattore meteo. Roma trainerà le richieste, seguita da Firenze e Venezia, ma secondo le stime della società Jfc per altre città d'arte minori si assisterà a un -6/-8% di presenze. Renzo Iorio, presidente Federturismo, segnala «un +5/6% di presenze straniere a fronte di un calo del 5% di italiani e un prezzo medio degli hotel in ribasso dell'1 o 2%». «In calo del 30% le destinazioni balneari italiane - avverte Massimo Feruzzi, amministratore Jfc - con meno alberghi aperti al mare per Pasqua rispetto al 2012». Ai laghi le presenze straniere, in aumento, compenseranno la riduzione degli italiani. A trarre beneficio dalle festività pasquali sarà la montagna, per la quale è previsto un incremento di presenze del +8%, con un +5% di fatturato (fonte Jfc). Segnali di risveglio alle terme: «Le prenotazioni potrebbero far registrare tre giornate piene nel weekend festivo» dicono a Federterme. Gli agriturismi segnano un -2/-3%. «Lo stallo politico e la contrazione dei consumi familiari non aiutano le partenze - ammette Nardo Filippetti, presidente Astoi Confindustria Viaggi -. Il trend rimane sotto data e le prenotazioni in linea con lo scorso anno. Per l'outgoing si conferma l'appeal delle capitali europee, della Spagna per i riti religiosi o dei villaggi turistici del Mar Rosso. Il budget a persona si aggira fra i 300 euro per l'Italia ed i 700/800 per il Mar Rosso». Alla ricerca delle promozioni last second, gli italiani prenotano online. La spesa si riduce del 6% secondo le stime dell'Osservatorio Volagratis. «Questi fattori trainano il boom di Sharm el Sheikh - dice il presidente di Bravofly Rumbo Group Fabio Cannavale - che, grazie all'introduzione di voli low cost, offre una vacanza al mare a un prezzo dimezzato rispetto al 2012 (da 1.040 euro a 550 euro a settimana) e la possibilità di soggiorni più brevi». L'Italia perde terreno rispetto alle mete estere, con tariffe aeree più convenienti. Nella top 5 dell'Osservatorio Volagratis è Londra la più amata dai turisti che sceglieranno l'Europa, seguita da Parigi, Catania, Palermo e Berlino. La classifica dell'agenzia online eDreams vede in testa Roma, seguita da Catania, Amsterdam, Napoli e Londra, con un prezzo medio di circa 150 euro per i voli e di 153 euro a persona per l'alloggio. L'Hotel Price Index di Hotels.com rileva che il calo delle tariffe alberghiere fa avanzare Corfù (+436%), Istanbul (+51%), Lisbona (+30%), Marrakech (+22%). Buone notizie da Alitalia: +8% di prenotazioni rispetto a Pasqua 2012, con la ripresa del traffico verso il Nord Africa (Casablanca e Cairo), la conferma di New York e Miami tra le mete più lontane, di Parigi, Londra e Atene in Europa, di Bari e Brindisi tra gli aeroporti italiani. Nell'alta velocità Ntv mette in campo offerte per famiglie e città d'arte e pacchetti treno+hotel. Trenitalia fa promozioni per i pellegrini a Roma. - di Laura Dominici e Caterina Ruggi d'Aragona

Visualizza l'articolo:
{phocadownload view=file|id=2042|target=s}