Astoi Confindustria viaggi
La qualità alla guida del turismo
Rassegna stampa Astoi
Il Sole 24 Ore on line - Rimpatriati 1.800 turisti britannici

Il Sole 24 Ore on line - Rimpatriati 1.800 turisti britannici

16 Gennaio 2011

La crisi politica in Tunisia rimanda a casa turisti britannici e irlandesi: ieri il tour operator Thomas Cook ha annunciato di volerne rimpatriare 1.800 e ha annullato le prossime partenze da Gran Bretagna e Irlanda, previste il 16 gennaio: rifarà il punto della situazione prima dei voli del 19 gennaio. Il concorrente Tui Travel ha invece annullato le partenze dalla Gran Bretagna senza organizzare un rimpatrio sistematico.

In generale non dovrebbe essere una crisi di lungo periodo e per ora non ci sono grandi ripercussioni per gli operatori italiani. «Siamo a metà gennaio, un periodo calmo: l'impatto sul settore è limitato - dice Roberto Corbella, presidente dell'Astoi, associazione dei tour operator italiani -. I nostri operatori stanno monitorando quello che accade, siamo in contatto con le autorità. La Tunisia è una destinazione importante del Mediterraneo perché vicina e competitiva come prezzi».

Andrea Giannetti, presidente di Confindustria Assotravel, spiega: «Sfortunatamente è tutto fermo per la crisi economica ma è chiaro che una situazione così comporta altri rallentamenti: la crisi in Algeria ha causato cancellazioni di diversi viaggi d'affari, a maggior ragione si rinuncerà alle vacanze in Tunisia programmate in questi giorni. Credo però che se le cose si risolvono in poco tempo non succederà nulla».