Astoi Confindustria viaggi
La qualità alla guida del turismo
News Turismo
Il sistema fa la rete

Il sistema fa la rete

04 Luglio 2014

Offerta turistica, risorse artistiche, culturali ed enogastronomiche del territorio, finalmente a sistema per aggredire nuovi mercati, e favorire la destagionalizzazione. La rete opererà attraverso un portale per la vendita on line con un sistema di Dinamic Packaging, che consentirà al cliente di verificare la disponibilità del servizio, del prodotto, del biglietto aereo, del pacchetto, e di procedere direttamente all'acquisto.

Nella situazione economica attuale le Confindustrie dei territori hanno operato da incubatore per favorire nuove forme di collaborazione, costituendo una rete che intende coinvolgere l intero mezzogiorno. Questo processo rappresenta un segnale di dinamismo incoraggiante del tessuto produttivo locale che rifiuta di arrendersi alla crisi rispondendo così all assenza di efficaci politiche di sostegno al settore turistico.

Una dimensione interregionale, su cui sviluppare anche iniziative volte a rafforzare ed elevare, oltre che gli standard qualitativi dei beni e dei servizi proposti, anche la visibilità commerciale dell'intero sistema dell'offerta. Mettere a fattor comune il patrimonio di esperienze e competenze degli operatori e la loro conoscenza dei territori per offrire un prodotto esperienziale, nel solco della migliore Italia, il tutto coniugato con le soluzioni tecnologiche più attuali che ne garantiscano la più efficace commercializzazione.

 Nella situazione economica attuale  ha affermato Michelangelo Lurgi, Presidente Comitato di Gestione Rete Destinazione Sud  la rete che abbiamo costituito rappresenta un opportunità per tutte le aziende del mezzogiorno d Italia. Il Sud Italia si organizza per competere sui mercati internazionali, per ottimizzare i costi, per tracciare linee comuni di intervento, per costruire un prodotto turistico SUD di cui si avverte la mancanza sul mercato turistico mondiale.

Il Mezzogiorno che intendiamo rappresentare è quello che si propone sul mercato mondiale con tecnologie avanzate on line che consentano realmente la vendita e quindi l acquisto del prodotto turistico in tempo reale senza barriere. L associazione in rete moltiplica in maniera esponenziale le probabilità di successo di un attività d impresa, in quanto l'ottimizzazione e la messa a fattore comune di alcune componenti della filiera produttiva e distributiva (dalla progettazione alla contrattazione collettiva con fornitori alla gestione della rete distributiva e di vendita)consentono unitamente alla formazione degli addetti un vantaggio competitivo importante per poter essere appetibili sul mercato. Rete destinazione Sud è una rete aperta, pronta ad allargarsi per consentire sempre maggiori sinergie tra le imprese del Sud Italia che intendono promuoversi sui mercati esteri.

 L'iniziativa di oggi conferma l'impegno del sistema Confindustria per il turismo e l'efficacia del contratto di rete nel nostro settore  ha dichiarato Giorgio Palmucci, Presidente di Associazione Italiana Confindustria Alberghi. La scelta di 5 Associazioni Territoriali di promuovere una iniziativa come la  Rete Destinazione Sud , è un segnale importante della capacità del sistema di essere concretamente a fianco delle imprese. In questo quadro il contratto di rete è uno strumento prezioso che aiuta a superare le parcellizzazione del nostro settore, valorizzando identità e differenze

 Per la Basilicata turistica, la Rete rappresenta una grande opportunità per uscire da una posizione marginalerispetto ai grandi flussi che interessano le Regioni con termini a più forte valenza turistica e più conosciute sui mercati internazionali, proponendosi come meta turistica alternativa e nello stesso tempo collegate alle più note destinazioni del sud Italia  dichiara Giovanni Matarazzo, Presidente Confindustria Turismo Basilicata. L inserimento delle località e degli attrattori turistici più importanti (da Matera alle due Coste, dal Pollino ai Castelli Federiciani passando dall emozione del Volo dell Angelo e dal cinespettacolo della Grancia& per citarne solo alcuni) all interno di itinerari esperienziali interregionali, costituisce una necessità concreta ed attuale per la valorizzazione turistica del territorio della Basilicata. La rete ottimizzerà tutte le azioni e le attività di promo-commercializzazione per raggiungere tali scopi, ponendo in essere progetti mirati.

 Confermo il mio impegno nello sviluppo della rete turistica Destinazione Sud, grande occasione per rafforzare le PMI del nostro territorio  dichiara Antonio Prota, Presidente Sezione Turismo Confindustria Taranto. In qualità di promotore della rete Greenroad.it (una delle prime reti turistiche costituite in Italia) e come Presidente della sez. turismo di Confindustria Taranto ribadisco l importanza delle aggregazioni per superare la crisi attraverso la costruzione di progetti sistemici e sono pronto ad affrontare questa nuova sfida.

 Come imprenditori di Confindustria avvertiamo la necessità di mettere a punto nuove strategie di marketing e di promo-commercializzazione che possano competere su quei mercati che isolatamente rimarrebbero irraggiungibili  dichiara Alfonso Cosentino, Presidente Sezione Turismo Confindustria Cosenza. Il turismo è il settore che ricuce vari ambiti economici che devono fare massa critica e sinergia insieme per incrementare quei flussi necessari all economia del nostro Paese. Con Destinazione Sud ancora una volta e meglio daremo un contributo efficace ai nostri territori ed un impulso al nostro Paese.

"Sono ormai più di 1500 i contratti di rete in Italia e più di 50 quelli che riguardano il settore turistico  dichiara il Direttore Generale di Federturismo Confindustria Antonio Barreca. Fare rete ed aggregarsi è diventato fondamentale per ogni imprenditore che voglia affrontare le sfide del mercato turistico, per la promozione e commercializzazione del prodotto "Sud Italia e per lo sviluppo del territorio. E necessaria però una più forte integrazione tra i settori e i vari turismi affinché lavorino in sinergia realizzando un offerta della vacanza completa e competitiva." - Fonte: Ufficio Stampa Federturismo Confindustria