Astoi Confindustria viaggi
La qualità alla guida del turismo
News Turismo
Il Perù si riposiziona

Il Perù si riposiziona

07 Ottobre 2014

"Il Perù offre storia e cultura, clima mite e ottima gastronomia, strutture ricettive accoglienti - dichiara l'ente del Turismo e ben inserite all'interno di un paesaggio affascinante". Il tutto "senza dimenticare l'ospitalità dei locali e la sicurezza di luoghi che non hanno mai creato situazioni spiacevoli per i turisti, oltre alla presenza della foresta amazzonica che è stata inserita tra le meraviglie naturali del mondo". Promuovere un territorio con queste caratteristiche è compito particolarmente arduo, ma Promperú continua a proporre la destinazione a numerosi tour operator per mantenere la tradizione di un'offerta turistica varia che sa accontentare le esigenze più diverse.

Cresce il mercato italiano

Promperú esprime soddisfazione per il rapporto con gli operatori del settore. Tra 2010 e 2013 il trend di arrivi di turisti in Perù è costantemente aumentato, superando proprio lo scorso anno la soglia dei 3 milioni. Statistiche destinate a migliorare anche nel 2014: infatti, considerando il periodo compreso tra gennaio e maggio, si è già arrivati a 1.306.814 di presenze (+3,3% sullo stesso periodo dell'anno passato). Il mercato europeo ha registrato 512.990 arrivi nel 2013, mentre a maggio di quest'anno erano già 195.716 (+4,8%).

L'aumento più importante nei primi cinque mesi del 2014 si è registrato da parte del mercato italiano: i nostri connazionali andati in Perù sono stati 19.759 (+17,2%), seguiti da spagnoli (+12,7%), tedeschi (+6%) e britannici (+5,9%). Sono calate invece le presenze di turisti francesi (2,5%). Dunque in Perù si comincia a guardare con un certo interesse all'Italia, tanto che ben cinque imprese turistiche peruviane hanno predisposto pacchetti e tour specifici per viaggiatori italiani da vendere ai professionisti del settore. - Fonte: Guida Viaggi (di F.C.)