Astoi Confindustria viaggi
La qualità alla guida del turismo
Rassegna stampa Astoi
Il Giornale del Turismo sito web - Astoi Confindustria Viaggi fa chiarezza sulla campagna di comunicazione

Il Giornale del Turismo sito web - Astoi Confindustria Viaggi fa chiarezza sulla campagna di comunicazione

19 Aprile 2013


Astoi non ci sta. Dopo quanto affermato di recente da Fiavet su tempi e budget a disposizione per la campagna di comunicazione volta a riportare il consumer in agenzia di viaggi e la polemica dell amministratore di Bravo Net-HPVacanze Luca Caraffini, che ha parlato in una nota scritta di  promesse non mantenute , invitando le associazioni a non prendere in giro l intermediazione, Astoi Confindustria Viaggi ha preso carta e penna e scritto le proprie precisazioni con l intento di fare chiarezza:  Sin dalla fase iniziale di studio del progetto, nato per nostro esclusivo input rivolto alle altre Associazioni di categoria  inizia la nota  siamo stati sempre molto cauti nel rilasciare dichiarazioni, ritenendo improvvido e controproducente, per la stessa causa, dare vita ad uscite di pura comunicazione quando ancora, com è nel caso di specie, non si ha un progetto compiuto in tutte le sue articolazioni .

Astoi Confindustria Viaggi entra poi nel merito, precisando che  una simile iniziativa non è di semplice realizzazione e richiede molto tempo e lavoro, sia per quanto riguarda gli step operativi relativi alla sua declinazione, che per il recupero delle risorse necessarie. Precisiamo che il budget per l avvio di una campagna di comunicazione in grado di avere una certa efficacia sul mercato è ovviamente molto importante, ma teniamo a sottolineare che non ci risultano le cifre più volte citate da altri . Non mancano le inevitabili stoccate rivolte a chi ha orecchie per intendere:  La nostra Associazione, sin dall inizio, ha lavorato alacremente a tale progetto, mantenendo il basso profilo proprio di chi  fa e ritenendo inopportuno utilizzare il canale mediatico durante un work in progress per diffondere messaggi che sono semplicemente fini a se stessi, quindi del tutto inutili al raggiungimento di un obiettivo comune ed ambizioso quale quello di riportare l attenzione collettiva sull importanza della nostra filiera e del valore aggiunto che essa offre. Quanto letto negli ultimi giorni in merito alla nostra iniziativa  rimarca Astoi Confindustria Viaggi  genera la spiacevole sensazione che si sia passati dal piano dei fatti concreti a quello delle vuote parole. Il progetto, per il quale dal punto di vista strettamente pratico non ci risulta che altri si siano adoperati, è stato peraltro paradossalmente stimolato da noi per riportare il cliente in agenzia di viaggi e non da chi vanta di averne l esclusiva rappresentanza .

La chiusura è all insegna di un auspicio ad abbassare i toni per concentrarsi sulle azioni da intraprendere:  Astoi Confindustria Viaggi ha inteso ed intende rimanere fedele all approccio che da sempre la contraddistingue non volendo, con tale nota, entrare nell agone del protagonismo mediatico, ma solo fare chiarezza su cifre, tempi di start up ed altre informazioni che risultano essere, purtroppo, di pura fantasia. L Associazione, dunque, continuerà a lavorare con la riservatezza che la contraddistingue e, allorquando e se il progetto verrà ultimato, ne farà oggetto di comunicazione. Auspichiamo quindi il ritorno a vere e concrete sinergie su obiettivi comuni, consapevoli che non saranno certo i proclami o le sterili polemiche, ma l unità d intenti e di azioni tra Associazioni ed uomini ad aiutare le imprese del comparto".