Astoi Confindustria viaggi
La qualità alla guida del turismo
Rassegna stampa Astoi
Il Giornale del Turismo - Dal patto per il turismo una nuova conciliazione

Il Giornale del Turismo - Dal patto per il turismo una nuova conciliazione

17 Giugno 2010

Reclami al bando con l intesa firmata stamattina, o almeno prossimi allo zero. Nel peggiore dei casi, più gestibili dal punto di vista dei costi e dei tempi. Astoi, Assotravel e le associazioni Federconsumatori e Movimento Consumatori hanno infatti firmato un vero e proprio patto con il quale le parti si impegnano a definire all insegna della chiarezza il rapporto a volte complesso tra viaggiatori e filiera turistica.

 Un turista soddisfatto è la migliore pubblicità per una destinazione  afferma Roberto Corbella, presidente di Astoi  Ogni cliente, in caso positivo, si trasforma in un eccezionale promoter del luogo visitato, dato che da sempre il passaparola è lo strumento più efficace in termini promozionali. Ci fa dunque piacere sottoscrivere quest accordo con le associazioni dei consumatori che non sono le nostre controparti, ma dei veri e propri partner. Noi ed Assotravel rappresentiamo, per così dire, la fabbrica e la distribuzione del viaggio, loro il consumatore finale che tutti abbiamo interesse a soddisfare e che è al centro del nostro lavoro. Il disguido va affrontato immediatamente sul posto e, dove impossibile, rimediato con lo strumento della conciliazione, che abbatte le spese legali tipiche del contenzioso giudiziario e sarà svolta dalle parti in causa, le quali provvederanno alla nomina di un conciliatore .

Via quindi alla formazione di quest importante figura, che vede nuovamente la collaborazione tra le aziende ed i consumatori. Per i tour operator italiani si tratterà di una figura interna all azienda, spesso preposta a gestire i reclami di fine vacanza.  Riteniamo di essere in grado di gestire anche i complaining più complessi  dichiara il presidente di Assotravel Andrea Giannetti  e siamo fieri di attuare al nostro interno una correzione o di far capire al cliente che il danno non c è stato, visto che spesso c è a monte un problema di comunicazione . Proprio per questo, in via preventiva, le quattro parti hanno apposto la loro firma anche in calce ad un altro importante documento, ovvero  Il decalogo del turista garantito . Si tratta di dieci regole  d oro , una lista di indicazioni di comportamento volte alla promozione di un turismo informato e finalizzate a sensibilizzare ed orientare gli utenti verso una maggiore attenzione.

Il protocollo d intesa sottoscritto oggi, unito al decalogo del turista, permetterà un monitoraggio più accorto del rapporto tra consumatore e filiera turistica ponendosi non solo quale strumento di risoluzione attraverso le più snelle conciliazioni, ma rivelandosi anche utile per individuare una casistica che permetta di inquadrare meglio il fenomeno dei reclami, spesso evitabili con pochi ma chiari accorgimenti. Il protocollo d'intesa ha suscitato aspettative fiduciose, dopo una convinta e soddisfatta adesione delle associazioni coinvolte. "Con il protocollo di conciliazione - commenta Rosario Trefiletti, presidente di Federconsumatori - potremo migliorare la qualità e l'offerta turistica, ma soprattutto tagliare i tempi e i costi dei contenziosi. Ci auriamo che le riduzioni siano di incentivo per aumentare la domanda e l'offerta di mercato." Di Valentina Maresca

Visualizza l'articolo

{phocadownload view=file|id=247|target=s}