Astoi Confindustria viaggi
La qualità alla guida del turismo
Rassegna stampa Astoi
Il Garantista - Battifora precisa: «Nessun rischio per chi è in viaggio con tour operator»

Il Garantista - Battifora precisa: «Nessun rischio per chi è in viaggio con tour operator»

02 Luglio 2015

Italiani in viaggio (o in procinto di partire) per la Grecia, state sereni. «L'allarmismo sarebbe non dico immotivato ma in questo momento eccessivo. Al momento non vedo oggettivi presupposti perché non si possano garantire i servizi turistici da parte delle aziende greche con cui abbiamo relazioni strutturali e continuative». 

Lo dice all'Adnkronos Luca Battifora, presidente di Astoi - Confindustria Viaggi in merito agli eventuali disagi dei turisti in vacanza in Grecia. «La Grecia è una delle prime tre località più amate dagli italiani per le vacanze estive - ricorda Battifora - Ci sono persone che ci stanno chiamando per chiedere informazioni, ma non ci risultano disdette o annullamenti di prenotazioni». 

«Per i clienti che viaggiano con tour operator non ci sono particolari rischi - spiega Battifora - in quanto è il tour operator ad avere eventualmente problematiche o disagi legati alla situazione greca. Inoltre il tour operator garantisce i servizi che il cliente ha prenotato e lo assiste in caso di possibili disagi: ad esempio se ci fossero malfunzionamenti di aeroporti o porti un cliente che viaggia con tour operator fruisce dell'assistenza in tutto e per tutto». «Può essere prudente portarsi un po' più di contanti - prosegue - anche se in questo momento ai bancomat un turista può prelevare tranquillamente, non è soggetto a blocchi come i cittadini. Il ministero del Turismo greco ha diramato un comunicato stampa in cui riconferma che non ci sono particolari rischi: anche le forniture di carburante sono sufficienti a garantire un lungo periodo senza disagi. Oggettivamente non si configurano disagi per un cliente che viaggia con un'agenzia o un tour operator».

Quanto a un'eventuale ipotesi di uscita della Grecia dall'euro, il presidente di Astoi invita alla cautela: «Questa è un'ipotesi che formulata così lascia troppo spazio all'interpretazione. Dovesse mai verificarsi un'ipotesi del genere sarebbe gestita in un arco temporale con determinati passaggi, ma per un cliente che viaggia con tour operator non ci sarebbe alcunché di effetto, perché è il tour operator ad aver garantito il pagamento del servizio che il cliente fruisce». Insomma, per chi sta per andare in Grecia non ci saranno problemi. O almeno lo si spera.

Il Ministero del Turismo greco ha rassicurato tutti: anche le forniture di carburante sono sufficienti a garantire un lungo periodo senza disagi. - di E. M.