Astoi Confindustria viaggi
La qualità alla guida del turismo
Rassegna stampa Astoi
Guida Viaggi - Zikos: 'Un miliardo dall'Italia'

Guida Viaggi - Zikos: 'Un miliardo dall'Italia'

10 Aprile 2012


Paesi al microscopio Grecia e Cipro

Possibili ora per il comparto turistico sponsorship private

Conservativi, ma positivi. Il nostro obiettivo è mantenere i risultati dell'anno scorso, eccezionali del resto: 16,5 milioni di turisti per un incremento del 10%". Così Konstantinos Zikos, presidente dell'ente ellenico per il Turismo. In visita in Italia per incontri con una decina di tour operator e Astoi, il manager spiega che propone loro di "lavorare insieme su dei progetti, su proposte specifiche per due canali, quello trade e i social media. Dopodiché valuteremo e supporteremo quelli in linea con le strategie". Zikos fa sapere che l'industria delle vacanze dà lavoro a un milione di persone e nel 2011 ha generato 10 miliardi di dollari, di cui uno dall'Italia. Ma i risultati più importanti li hanno fatti registrare i russi, aumentati dell'89% da quando, nel 2011, è stato aperto l'ufficio dell'ente a Mosca. Per quanto riguarda i piani di marketing 2012, sono "in programma molti più fam trip, perché in fondo crediamo di più nell'esperienza che nella pubblicità e in una immagine ", non esita a chiarire. L'Italia è per la Grecia" il mercato più tradizionale ", quello cioè che si dirige sulle isole, ormai sempre più servite direttamente, anche dalle low cost che quando debuttano dal Belpaese non bypassano l'Egeo (vedi Volotea).

"Ma si tenga conto che i pacchetti potranno essere più vantaggiosi sul continente e comunque monitoriamo i prezzi, così come l'anno scorso abbiamo chiesto agli hotel di non alzare le tariffe", argomenta. Obiettivo di lungo periodo Crisi o no, attualmente meno aspra di febbraio quando la guerriglia in piazza Syntagma ha fatto il giro del mondo con le immagini di un Paese fuori controllo, l'obiettivo di lungo periodo "è estendere il periodo di vacanza, oltre i mesi estivi - continua Zikos -. Supportiamo diversi target: il turismo in barca, d'avventura, quello 50 Plus (senior)". Un target "che non viene a luglio e agosto "e che è diventato strategico da inizio anno, quando il Governo è entrato nell'accordo Sudamerica-Europa per spingere il turismo senior e in bassa stagione. Il viceministro greco per la Cultura e il Turismo, George Nikitiades, e il commissario Ue per l'Industria, Antonio Tajani, hanno condiviso il progetto europeo lanciato nel 2011 per lo sviluppo dei flussi tra le due sponde dell'Atlantico. " E' importante lavorare con la Grecia non solo sul fronte del debito, ma anche per sviluppare la crescita e il lavoro", ha detto Tajani. Il ministro Nikitiades l'ha definita "un'opportunità per aiutare concretamente il Paese", prospettando joint venture "fra due-tre nazioni e per creare pacchetti turistici che combinino Roma, Atene e magari Parigi". Ultima novità di quest'anno, infine, il Governo di Atene ha varato una nuova legge: " Per la prima volta il settore può ricevere sponsorship private", conclude Zikos. - (di P. Ba.)

Visualizza l'articolo:
{phocadownload view=file|id=1349|target=s}