Astoi Confindustria viaggi
La qualità alla guida del turismo
Rassegna stampa Astoi
Guida Viaggi Speciale BIT - Il lusso si orienta verso l'unicità

Guida Viaggi Speciale BIT - Il lusso si orienta verso l'unicità

15 Febbraio 2011

Alla ricerca di esperienze insolite ed ecosostenibili

Nell'ultimo anno il segmento luxury è l'unico che ha registrato un incremento: non conosce crisi e ha ancora ampi spazi di crescita ". Roberto Corbella , presidente Astoi sintetizza così l'andamento del turismo di alto profilo rilevando come, pur trovandosi in una fase di stasi nel suo assetto generico, il turismo del lusso abbia dei picchi di slancio nelle sue ulteriori segmentazioni: la fascia elevatissima, le esperienze esclusive, l'ecosolidale.

Investimenti adeguati

Tra gli operatori specialisti in questo segmento Idee Per Viaggiare che lanciò tra i primi un catalogo lusso, consolidato poi in Iter sublime , un'intuizione che avrebbe trainato l'intera azienda. " Su Iter Sublime siamo cresciuti ogni anno con oscillazioni dal 15 al 24%, nel 2010 abbiamo segnato un 18% e il brand rappresenta attualmente il 50% del fatturato ". I primi segni di ristagno, invece, li ha registrati chi si è gettato nell'onda della domanda in ascesa non anticipandola con investimenti adeguati e continuativi. Oggi, invece, la clientela è sempre più orientata a servizi e itinerari insoliti. " Nel 2009 c'è stata una crescita del 4% dei viaggi di lusso legati all'ecoturismo di fronte a un calo del 15% nel turismo di alta gamma " fa osservare Daniel Ducrot, a.d. di Viaggi dell'Elefante . " Non si ricerca più solo la Spa, ma si guarda anche la sua collocazione, così come nei viaggi si cerca l'unicità della propria esperienza ". Una ricerca similare si riscontra anche nell' offerta di Viaggi del Mappamondo come spiega l' a.d. Andrea Mele : "Con Unique Trail e Unique Escape abbiamo preferito puntare sul concetto di esclusività offrendo la possibilità di vivere un'esperienza di viaggio differente, piuttosto che sul lusso, concetto ormai logoro ".

Il prodotto Italia

Anche le vacanze in Italia confermano un'evoluzione del segmento. L'Osservatorio turistico della montagna 2010/2011 rileva una crescita della divaricazione tra vacanze low cost e soggiorni luxury. A fronte di un aumento della ricerca di promozioni, si assiste alla diffusione della formula chalet resort , soggiorni in piccoli villaggi con servizi di alto standing. Inoltre vi è anche la diffusione di discipline alternative allo sci: passeggiate con ciaspole, freeride, sci alpinismo, telemark, sleddog.

Non solo cinque stelle

Nel ricettivo si registrano le stesse richieste come nota Vincenzo Presti , presidente della catena Ora Hotels : " Il mercato lusso sta reggendo, ma quello che ha un incremento significativo è quello superior, la nicchia, che ha per cliente un giudice severo ". A livello internazionale le catene consolidate come Hilton continuano ad investire negli alberghi di prima fascia. I Waldorf Astoria Hotels & Resorts e i Conrad Hotels & Resorts sono triplicati dal 2007 al 2010. Investimenti anche per gli Orient Express , come ci racconta Junas Moncada, regional director of marketing : " Questo tipo di investimenti continuano a dare i loro frutti e diventano più strategici; la nostra clientela non ha smesso di viaggiare né di spendere, ma bisogna darle un prodotto di eccellenza, non sono ammessi compromessi ". " In questi anni di crisi abbiamo acquistato due nuove proprietà che abbiamo completamente restaurato e parallelamente, abbiamo continuato a rinnovare quelle esistenti, organizzando corsi di aggiornamento e formazione obbligatori per tutte le risorse ".

La first class
Anche i vettori aerei continuano ad investire sulla first class. Emirates ha introdotto il servizio di prima sul volo da Venezia. Spiega Massimo Massini , area managere Italia : " Fin dall'apertura della rotta abbiamo registrato un ottimo load factor: per questo, oltre che a Roma e Milano, abbiamo voluto estendere l'offerta anche su un'area geografica di grande impor