Astoi Confindustria viaggi
La qualità alla guida del turismo
Rassegna stampa Astoi
Guida Viaggi - Le associazioni a NoFrills

Guida Viaggi - Le associazioni a NoFrills

09 Luglio 2013


Rinnovano il proprio impegno a NoFrills riconfermando le rispettive aree.
Astoi Confindustria Viaggi e Federviaggio saranno anche quest'anno alla fiera di Bergamo il 27 e 28 settembre per tracciare, insieme ai propri associati, un bilancio della stagione estiva, che, secondo le prime indicazioni, appare persino più piatta di quella del 2012. L'evento assumerà per questo un'importanza cruciale per delineare le strategie da adottare in vista del prossimo inverno e capire in quale direzione si sta muovendo il mercato. Tour operator e agenzie di viaggi stanno affrontando l'ennesima estate difficile, come dimostra il calo del 17% rilevato da GfK per il turismo organizzato nel nostro Paese. "Il trend è identico all'anno scorso - commenta Nardo Filippetti, presidente di Astoi Confindustria Viaggi  e gli italiani aspettano il last minute per trovare un'opportunità di risparmio, ma anche per una scarsa propensione alla pianificazione dovuta al difficile contesto". E da Luca Patanè, presidente di Federviaggio, arriva un'ulteriore conferma: "Stiamo combattendo con un mercato in declino. I dati sono in calo come sono in calo i consumi di altri beni. Anche se non ci sono molti motivi per essere fiduciosi, occorre cercare la voglia di proseguire dentro noi stessi e lavorare a testa bassa". Entrambe le associazioni confermano l'importanza della partecipazione alla fiera di Bergamo, dalla quale si aspettano una grande partecipazione e contenuti innovativi.

Vsualizza l'articolo:
{phocadownload view=file|id=2502|target=s}
***

Astoi e Federviaggio: rendez-vous a NoFrills

La crisi continua ad agire sul comportamento d'acquisto

Le associazioni rinnovano il proprio impegno a NoFrills. Come accaduto per lo scorso anno, sono confermate le aree Astoi e Federviaggio all'interno del padiglione espositivo del workshop b2b che si svolgerà alla fiera di Bergamo il 27 e 28 settembre. L'evento sarà l'occasione per fare assieme ai propri associati un bilancio di una stagione estiva che appare persino più piatta di quella del 2012: anche per questo, NoFrills assumerà un'importanza cruciale per delineare quali strategie adottare in vista dell'inverno e capire in quale direzione si sta muovendo il mercato.

Il pricing

Lo scenario non è cambiato negli ultimi 12 mesi: tour operator e agenzie viaggi stanno affrontando l'ennesima estate di grandi sacrifici e di questo ne sono convinti anche i rispettivi presidenti. "Il trend è identico a quello dell'anno scorso - attacca Nardo Filippetti, numero uno di Astoi -. Gli italiani aspettano il last minute nella convinzione, spesso illusoria, di trovare un'opportunità di risparmio, ma anche per una scarsa propensione alla pianificazione della vacanza dovuta al difficile contesto economico. Analogamente al 2012, quindi, osserviamo che anche quest'estate risente di un minore potere d'acquisto della clientela e la domanda, oltre ad essere lenta, risulta maggiormente legata al pricing ed alla flessibilità dell'offerta". Conferme di questa situazione complicata arrivano anche da Luca Patanè, presidente di Federviaggio: "Stiamo combattendo con un mercato in declino: i dati sono in calo come sono in calo i consumi di altri beni. Però il turismo, sia leisure che business, è figlio dell'attrattività economica del Paese: da questo punto di vista è evidente che ci siano scenari negativi". La crisi economica sta quindi continuando ad agire sui comportamenti e metodi d'acquisto dei consumatori: second