Astoi Confindustria viaggi
La qualità alla guida del turismo
Rassegna stampa Astoi
Guida Viaggi - Grecia, non cambia l'accoglienza

Guida Viaggi - Grecia, non cambia l'accoglienza

08 Giugno 2010

Il ministro del Turismo rassicura e tenta di arginare le prenotazioni in calo

"La Grecia risente della crisi e delle misure difficili che come Governo siamo costretti a prendere, ma il clima nel Paese, nonostante i malumori, è quello del consenso per risollevarsi ". A Roma per incontrare gli operatori, il ministro del turismo greco , Pavlos Geroulanos , ha illustrato le misure di rilancio del comparto. "

L'associazione nazionale greca d'imprese del turismo ha abbassato notevolmente i prezzi con una direttiva da noi condivisa come Governo ". L'intesa è stata difficile. E' del 25 maggio l'ultima protesta dei lavoratori del settore che rivolgendosi a Geroulanos lamentavano la sofferenza del comparto a seguito dei disordini. Un danno non da poco se si pensa che il turismo rappresenta il 20% del Pil nel Paese, e per fine 2010 è stimato un calo tra il 7 e il 9% di cui si rendono protagoniste soprattutto le città, come Atene. La Capitale fino ad oggi ha registrato 17mila annullamenti di prenotazioni come testimonia il direttore degli albergatori ateniesi, Loukas Douvas.

Gli investimenti governativi sono orientati su diversi fronti: " Abbiamo avviato una politica incentrata sulla diversificazione dei segmenti e soprattutto sulla sicurezza: contiamo di varare tra 10 giorni una normativa che rimborserà i turisti in caso di danni subiti in Grecia, per far comprendere all'estero quanto siamo certi dell'estrema serenità con cui si può soggiornare nel Paese ". Al via anche una campagna promozionale con il claim You in Greece , che sarà presentata a Londra nel tour che il ministro sta affrontando in Europa. Invariato il traffico italiano Invariato invece il traffico di italiani sulla destinazione che ha proiezioni di crescita in estate, come quello russo e bielorusso. In discesa invece l'incoming tedesco, dopo una pubblicità negativa cui Thomas Cook sta cercando di porre riparo assicurando che i prezzi sono in calo del 20%.

Per l'Italia Roberto Corbella , presidente Astoi , a seguito del colloquio con il ministro dichiara di "apprezzarne le idee, vicine a quelle degli operatori e proprio su questo fondate su reali possibilità di ripresa ".

Investimenti anche sugli eventi per gli short break, che vanno dalla Maratona al Gay Week, ma nell'immediato quello che potrà dare lo start up alla ripresa sono le misure atte a favorire vettori aerei e marittimi. "Abbiamo abbassato le tasse aeroportuali e liberalizzato i prezzi dell'handling e dell'attracco portuale ". A lungo termine, Geroulanos guarda anche alla tecnologia, ha infatti incontrato il ministro Sandro Bondi, con il quale sta sviluppando, assieme a Spagna e Francia, il progetto Europeana per mettere in rete il patrimonio museale e culturale di tutti i Paesi, anche per un censimento e dei prodotti non ancora sfruttati in un packaging adeguato. di L.S.

Visualizza l'articolo

{phocadownload view=file|id=270|target=s}