Astoi Confindustria viaggi
La qualità alla guida del turismo
Rassegna stampa Astoi
Guida Viaggi - Alitalia ricuce con il trade

Guida Viaggi - Alitalia ricuce con il trade

01 Giugno 2010

Adv e clienti al centro delle strategie

A distanza di 14 mesi dal primo significativo incontro con la rete di vendita, Alitalia ha voluto sottolineare il buon rapporto instaurato con il trade con una seconda convention, in cui è stato fatto un bilancio di quanto realizzato finora. L' a.d. Rocco Sabelli , con molta sincerità, ha dichiarato che il 5 marzo 2009, data del precedente incontro con il trade, i nuovi vertici erano ancora nell'incertezza, con molte incognite all'orizzonte e qualche impreparazione. " La squadra ha cominciato a muoversi e la fase di start up è conclusa - ha dichiarato Sabelli -. Da oggi si parlerà di futuro, sviluppo e investimenti. Abbiamo approvato i dati del primo trimestre 2010, dove emergono ricavi per 639 milioni e un passivo diminuito a 125 milioni. Se confrontiamo questi numeri con quelli dello scorso anno - ha precisato - notiamo che i ricavi sono aumentati di 124 milioni, ma soprattutto che le perdite, nei primi 3 mesi 2009, erano state di 210 milioni. Auspichiamo il break even nel 2011 ".

Rapporti più stretti in effetti molto è stato fatto, sia ricucendo i rapporti con l'intermediazione, sia mettendo concretamente il cliente al centro delle attenzioni della compagnia, garantendo la regolarità e la puntualità dei voli, un network accettabile, un servizio adeguato nelle diverse fasi del volo, a partire dalle prenotazioni. Il concetto che il cliente può scegliere con chi volare e che l'affezione alla bandiera non poteva essere eterna - a fronte di disservizi a catena - ha fatto cambiare totalmente politica ai vertici della nuova Alitalia, che hanno messo in campo ulteriori strategie per accaparrarsi uno yield prezioso per le casse della società, il cliente.

Marco D'Ilario , direttore vendite Italia , sottolineando la volontà della compagnia di rilanciare il ruolo dell'intermediazione, ha ricordato che lo scorso anno Alitalia ha effettuato 100 workshop con il trade. " E' in corso di rinnovo - ha spiegato D'Ilario - il nuovo sito web Alitalia con interfaccia dedicata alle agenzie, che permetterà di acquistare online, con conferma immediata, anche biglietti per gruppi. Il sito sarà completamente efficiente a giugno ". La classe di mezzo Della nuova classe intermedia, tra la Magnifica e l'economy, ha parlato Andrea Stolfa , direttore marketing : " L'introduzione di una classe di mezzo era necessaria - ha spiegato -. Sarà utilizzata da quella fascia di persone che hanno necessità di viaggiare comodamente, ma che non hanno il budget per volare in Magnifica. Cambierà la denominazione di classe economica, che si chiamerà 'Classica', quella intermedia 'Classica plus', mentre la prima resterà 'Magnifica '. Dalla platea applausi per il nuovo percorso intrapreso dall'Alitalia.

Roberto Corbella, riconfermato alla presidenza Astoi , si è detto soddisfatto, mentre Andrea Mele , presidente di Viaggi del Mappamondo , ritiene invece che "la compagnia non abbia un network intercontinentale adeguato, soprattutto sull'Estremo Oriente", ma complessivamente c'è stato molto apprezzamento per l'iniziativa. Non resta che auspicare che gli sforzi fatti finora dal nuovo management non restino disattesi e che i delusi della vecchia Alitalia ridiano fiducia a una compagnia che del passato ha solo il nome. A.To.

Visualizza l'articolo

{phocadownload view=file|id=293|target=s}