Astoi Confindustria viaggi
La qualità alla guida del turismo
Rassegna stampa Astoi
Giornale del Turismo - Corbella (Astoi): Non più soldi per il turismo, ma soldi spesi bene

Giornale del Turismo - Corbella (Astoi): Non più soldi per il turismo, ma soldi spesi bene

14 Gennaio 2010
 Non più soldi per il turismo, ma soldi spesi bene . Lo ha detto Roberto Corbella, presidente di Astoi, durante la XII assemblea generale dell associazione dei tour operator italiani.  Quest anno il nostro comparto chiuderà con una flessione globale intorno al 10%  ha specificato Corbella  Tale flessione è dovuta in buona parte alla scomparsa o forte ridimensionamento di realtà il cui traffico è stato riassorbito solo parzialmente dai tour operator presenti sul mercato . Ben vengano la liberalizzazione del comparto e la semplificazione legislativa, per il presidente di Astoi, ma è invece necessario evitare la spesa di soldi pubblici per improbabili campagne promozionali all estero, e soprattutto bisogna rivedere la situazione fiscale del comparto che al momento rappresenta uno degli ostacoli alla crescita del settore, con aliquote Iva sperequate rispetto al resto d Europa che penalizzano decisamente i tour operator italiani nei confronti dei loro competitor stranieri. Corbella ha parlato in diversi punti della sua relazione del rapporto tra tour operator ed agenzie di viaggi, evidenziando la necessità che queste due realtà dialoghino quanto più possibile per garantire un risultato vincente. Il presidente di Astoi, infatti, ha sottolineato come il ruolo delle associazioni, soprattutto in un momento di turbolenza come quello attuale, sia di aiutare i rispettivi soci a trovare la nuova rotta e di spingere per il cambiamento, laddove necessario. Ed in questa fase di difficoltà per le agenzie, gli operatori sono pronti a dare il loro contributo perché l intermediazione esca dalla crisi.  Trasmettano fiducia al cliente e facciano del rapporto tour operator-agenzie di viaggi un chiaro e sano rapporto tra partner entrambi vincenti , ha detto Corbella. E proprio in quest ottica si sono tenuti ieri degli incontri tra i rappresentanti Astoi e quelli della distribuzione, dai quali è emersa la volontà di continuare la strada del dialogo rendendoli sistematici e decidendo di istituire un tavolo tecnico di confronto tra tour operator e distribuzione.