Astoi Confindustria viaggi
La qualità alla guida del turismo
News Turismo
Georgia, cresce il mercato italiano

Georgia, cresce il mercato italiano

13 Giugno 2018
Riflettori sul turismo per la Georgia, che rilancia la propria candidatura come meta emergente nello scacchiere europeo. “I numeri del 2017 sono positivi – le parole di George Chogovadze direttore dell’Ente del Turismo della Georgia – abbiamo registrato 7,6 milioni di arrivi per una crescita del 19% rispetto allo scorso anno ed il primo quadrimestre del 2018 sta proseguendo sulla medesima scia con percentuali di aumento pari al 15,9% per oltre 2 milioni di visitatori”.

Ed anche il mercato italiano appare in ascesa: “Negli ultimi 5 anni le presenze sono quasi raddoppiate, passando dai 8.438 arrivi del 2012 ai 14.916 del 2017 (che segna un +14% rispetto al 2016). Anche nei primi quattro mesi di quest’anno il numero di arrivi dall’Italia si è dimostrato in costante crescita con 3.694 turisti”.

Risultati non casuali ma frutto di una programmazione che parte da lontano e che punta a raggiungere entro il 2025 oltre 11 milioni di arrivi: “C’è grande dinamismo nel paese – ha proseguito George Chogovadze – ci sono nuovi investimenti nello sviluppo del ricettivo con la realizzazione prevista tra il 2018 e il 2019 di 33 nuovi hotel, con 67.145 posti letto”.

Un’industria, quella turistica, che rappresenta il 6,8% del pil del paese e che nel 2018 toccherà quota 3 miliardi di dollari di incidenza: “Sta crescendo il numero di tour operator presenti sulla destinazione e stiamo sviluppando nuove direttrici di prodotto che guardano al food, alla cultura ed alla natura”. In crescita anche i collegamenti aerei dall’Italia: “Abbiamo voli diretti operati da Wizz Air, da Milano e Roma Fco verso Kutaisi mentre Georgian Airways vola dallo scalo varesino e da Bologna sulla capitale Tblisi”. - di Giuseppe Focone - Fonte: Turismo&Attualità.it