Astoi Confindustria viaggi
La qualità alla guida del turismo
News Turismo
Fitur 2015, shopping e salute

Fitur 2015, shopping e salute

10 Novembre 2014

Tra gennaio e aprile di quest'anno la spesa media per viaggiatore fuori dalla Spagna è stata di 598 euro e la spesa media quotidiana di 76 euro. Un'evoluzione che aumenta ancora di più le opportunità, offerte da Fitur ai Paesi partecipanti, di intercettare turisti. La Spagna e l'Italia mantengono uno stretto rapporto nell'ambito del turismo: 1,1 milioni di spagnoli hanno viaggiato in Italia nel 2013, con una spesa media quotidiana di 103 euro e un totale medio per viaggiatore di 705 euro.

Le novità dell'anno

L'edizione 2015 di Fitur - una delle più grandi fiere a livello mondiale e leader per i mercati outgoing e incoming dell'America Latina - presenterà alcune novità di rilievo come le sezioni Fitur Salud e Fitur Shopping, ideate per dare una risposta alla crescente domanda di specializzazione e diversificazione del settore turistico. Fitur Salud, promossa con il cluster Spaincares, avrà una zona ben delimitata e uno spazio espositivo dedicato alle proposte delle aziende partecipanti: all'evento sono stati invitati numerosi acquirenti nazionali e internazionali. La Spagna, tra l'altro, è una destinazione privilegiata in questo ambito, grazie al suo servizio sanitario di alta qualità ed estremamente competitivo. Il turismo della salute ha una media di crescita annuale del 20% e la previsione di fatturato in tutto il mondo, nel 2015, è di 128 miliardi di euro.

Fitur Shopping , organizzata in collaborazione con Madrid Shopping Tour, aiuterà invece le aziende partecipanti a trarre il massimo ritorno dal loro investimento. Avrà un'ampia area espositiva, un programma di giornate sul tema e uno spazio per appuntamenti personalizzati B2B con acquirenti nazionali e internazionali. «Con Fitur Shopping la Fiera sviluppa la sua specializzazione, in linea con la tendenza dell'industria turistica mondiale - nota Mar Sardá, direttrice di Madrid Shopping Tour - e offre alle aziende di questo settore emergente una magnifica opportunità di business». Sardà ricorda, inoltre, le parole del segretario generale dell'OMT, Taleb Rifai, che ha sottolineato come lo shopping stia diventando una motivazione molto importante nel turismo, «o addirittura un fattore determinante quando si deve scegliere una destinazione, in alcuni casi il primo motivo del viaggio».

Quanto alle sezioni abituali di Fitur, Fiturtech evidenzierà l'impatto della tecnologia sul turismo con una speciale showroom dedicata al turismo del futuro, mentre Fiturgreen si occuperà dell'innovazione e della sostenibilità nel turismo per promuovere la competitività del settore. Secondo Turespaña (sondaggio Familitur), negli ultimi nove anni il turismo spagnolo outgoing ha raddoppiato il numero di viaggi e nel 2012 ha raggiunto i 12,1 milioni, pari all'8% dei viaggi realizzati. Il soggiorno medio associato a questi viaggi è stato di nove notti. Per questo motivo il peso dei pernottamenti all'estero (109,1 milioni) è più elevato nel conteggio totale (il 15%) rispetto a quello registrato per i viaggi. Il 78% dei viaggi all'estero hanno avuto come meta un Paese europeo, per un totale di 9,5 milioni di viaggi. I pagamenti per viaggi all'estero dei cittadini spagnoli mantengono un ritmo crescente da giugno del 2013, secondo il Banco de España. - Fonte: L'Agenzia di Viaggi