Astoi Confindustria viaggi
La qualità alla guida del turismo
News Turismo
Chicago batte il record di arrivi nel primo trimestre

Chicago batte il record di arrivi nel primo trimestre

24 Maggio 2017

Il primo trimestre del 2017 si apre con un bella notizia per Chicago: 10,51 milioni di visitatori hanno sostato nella terza città americana per popolazione, con un incremento pari al 3,5%sul 2016. Il risultato è solo la prosecuzione del trend che ha visto la città capoluogo dell’Illinois stabilire la performance da record nel 2016, quando 54,1 milioni di persone la visitarono, rendendo sempre più vicino il traguardo che hanno fissato le autorità turistiche di 55 milioni di arrivi per il 2020. 

«Nel primo trimestre 2016 – ha dichiarato il sindaco Rahm Emanuel – il totale delle stanze occupate ha raggiunto la cifra di 2,12 milioni per un + 5,9%, con un’occupancy rate aumentata del 2,6% che si attesta al 58%. La domanda di abitazioni per “turismo leisure” ha raggiunto 1,52 milioni di stanze occupate nel trimestre, con un + 4,4%». Quattordici degli ultimi quindici mesi hanno fatto registrare un aumento della domanda costante sul segmento leisure, come la richiesta di “gruppi” è aumentata del 10% grazie all’aumento di meeting e congressi nella città, con un riempimento di 550 mila camere.

«Chicago ha accolto 52,55 milioni di visitatori domestici – ha dichiarato David Whitaker, presidente di Choose Chicago – con circa 1,56 milioni di visitatori stranieri nel 2016, con un impatto di 145 mila 137 posti di lavoro afferenti il turismo (+3,3%)e un impatto economico di 15 miliardi di dollari nella spesa turistica diretta (+2,6%). Sono state otto le nuove strutture alberghiere aperte nel centro direzionale cittadino nel 2016, il che ha portato le camere a 40 mila 945, con un aumento del 4,2%. Chicago ha visto la nascita di 24 nuovi hotel dal 2013 ad oggi, il che ha significato l’aggiunta di 5 mila 400 nuove camere d’albergo». - Fonte: TravelQuotidiano.com