Astoi Confindustria viaggi
La qualità alla guida del turismo
Rassegna stampa Astoi
Astoi sceglie di rinnovarsi Online il restyling del sito

Astoi sceglie di rinnovarsi Online il restyling del sito

05 Febbraio 2010

Contenuti ampliati per il portale dell'associazione dei tour operator

Nuova release per i lsito web di Astoi. La vetrina internet dell'associazione dei touroperator italiani si presenta con un restyling completo, realizzato nell'ottica di offrireai navigatori maggiore disponibilità di informazioni.

"L'obiettivo che ci siamo prefissi è far sì che il nuovo portale divenga un sicuro punto di riferimento per associati e partner- sottolinea il presidente di Astoi Roberto Corbella -; con la loro collaborazione contiamo di riempire il sito di tutti quei contenuti spesso anche già presenti sul web, ma non sempre facilmente reperibili".

Diverse le sezioni presenti nel portale,che è strutturato in una parte pubblica e in una privata, riservata ai soci. Nella sezione ad accesso libero, trovano spazio le informazioni inerenti il sistema confindustriale di cui Astoi fa parte e le schede sui soci, aggiornate dalle stesse aziende. A disposizione degli utenti,inoltre, il database destinazioni, che consente di individuare gli operatori che propongono le diverse mete e l'accesso diretto alle pagine web dei t.o.stessi.

Sono accessibili al pubblico anche le pagine sugli eventi (con contributi audio e video relativi agli interventi di maggiore interesse) e sulla partecipazione di Astoi alle fiere, l'area emergenze,connessa al sito dell'Unità di crisi della Farnesina, e la sezione 'Paesi del mondo' con schede sulle singole destinazioni.

La parte riservata ai soci, invece, permetterà ai membri Astoi di accedere a informazioni e documenti interni e di avere una panoramica sui servizi e sulla consulenza che l'associazione mette a disposizone delle aziende.

"In quest'area verranno anche attivati forum tematici -prosegue il presidente Corbella - per consentire facili e rapidi confronti trai nostri soci sui temi di loro maggiore interesse. L'area emergenze sarà poi lo strumento per affrontare ogni crisi con tempestività ed efficienza".

Visualizza l'articolo

{phocadownload view=file|id=226|target=s}