Astoi Confindustria viaggi
La qualità alla guida del turismo
Rassegna stampa Astoi
AskaNews - Pasqua, Filippetti (Astoi): da andamento Pasqua fiducia per estate

AskaNews - Pasqua, Filippetti (Astoi): da andamento Pasqua fiducia per estate

28 Marzo 2018
"Sempre più italiani acquistano su filiera agenti di viaggio e TO"

“Anche con l’arrivo della Pasqua si conferma la propensione degli italiani nei confronti della spesa dedicata ai viaggi e alle vacanze in Italia e all’estero. I dati raccolti attraverso il nostro Osservatorio ASTOI, che fornisce le rilevazioni sui comportamenti e le tendenze dei consumatori italiani nei confronti del turismo organizzato, registrano, infatti, un incremento delle prenotazioni per i ponti festivi, soprattutto per la Pasqua, pari al 10% rispetto allo scorso anno, rimarcando il ritrovato entusiasmo, nell’acquisto del viaggio e della vacanza organizzata”.

E’ la sintesi del Presidente Astoi, Nardo Filippetti, rispetto ai dati dell’Osservatorio dell’associazione sui trend di viaggio di primavera.

“La Pasqua, anticipata rispetto allo scorso anno e le recenti abbondanti nevicate hanno favorito la scelta degli italiani di rimanere in Italia per soggiorni organizzati in montagna, nei centri benessere e nelle città – afferma Filippetti -. In crescita anche la parte di italiani che sceglie una vacanza itinerante, dal taglio esperienziale, alla scoperta di altre culture o alla ricerca di natura e open air sia in Italia che all’estero. La destinazione in primo piano per questa Pasqua è il Mar Rosso; dopo alcuni anni di sofferenza, la meta rileva incrementi importanti oltre il 100%, rispetto all’anno scorso, con prospettive positive per tutta la primavera e per l’estate. Il buon successo dell’Italia e il ridestato interesse del Mar Rosso hanno rallentato le prenotazioni verso le aree caraibiche ed alcune mete esotiche, anche se le prenotazioni di tutte le mete dell’Oceano Indiano si mantengono positive”.

L’andamento di Pasqua “rende abbastanza fiduciosi anche nei confronti dell’estate, supportati dalla constatazione che sempre più italiani decidono di acquistare una vacanza attraverso il canale del turismo organizzato, ossia attraverso la filiera tour operator/agenzie di viaggi; in quanto sempre più consapevoli che, solo grazie alla consulenza di veri professionisti, si può godere di una vacanza all’insegna di garanzie, qualità e assistenza, anche a costi minori o uguali a quelli di viaggi acquistati on line. Fortunatamente e sempre con maggiore frequenza, gli italiani stanno capendo che il “fai da te” per avere il prezzo più basso è un mito da sfatare”, conclude Filippetti.