Astoi Confindustria viaggi
La qualità alla guida del turismo
Rassegna stampa Astoi
L'Occidentale - Mauritania. Coppia rapita, l'uomo si chiama Sergio Cicala ed è siciliano

L'Occidentale - Mauritania. Coppia rapita, l'uomo si chiama Sergio Cicala ed è siciliano

14 Gennaio 2010

E' un siciliano di Carini, in provincia di Palermo, l'italiano rapito in Mauritania. Sergio Cicala, questo il suo nome, sarebbe stato prelevato da uomini armati insieme alla compagna di 39 anni, originaria della Burkina Faso, ma che vive con lui nella cittadina siciliana. A confermarlo è la figlia Alexia ai microfoni del Tg2, assicurando di aver avuto conferma del rapimento dall'Unità di crisi della Farnesina.

Roberto Corbella, presidente dell'Astoi, l'Associazione italiana dei tour operator, esclude che i due italiani rapiti siano arrivati in Mauritania con un viaggio organizzato da un tour operator: "Credo, invece, sulla base delle informazioni in mio possesso in questo momento - dice -, che i due italiani siano giunti in Mauritania con un viaggio individuale". In ogni caso, aggiunge, "abbiamo attivato un nostro operatore sul posto e quanto prima speriamo di avere informazioni più dettagliate su quanto avvenuto". Sono circa 200 gli italiani che ogni anno visitano la Mauritania.

Intanto, la procura di Roma ha fatto sapere che, se saranno confermate le ipotesi di un rapimento da parte di una cellula di Al Qaida dei due nostri connazionali, verrà aperto nelle prossime ore un fascicolo per il reato di sequestro a scopo di terrorismo. Il procuratore aggiunto Pietro Saviotti, capo del pool antiterrorismo della Capitale, è in contatto con la Farnesina per avere informazioni sulla coppia di italiani. Secondo quanto si è potuto sapere, i due erano in viaggio nella Mauritania sudorientale a bordo del loro minibus trovato abbandonato, la carrozzeria e le gomme crivellate di proiettili, a pochi chilometri di distanza dal confine con il Mali occidentale. La vicenda, sottolineano fonti investigative, presenta analogie con la sparizione di due cooperanti spagnoli dalla stessa zona.