Astoi Confindustria viaggi
La qualità alla guida del turismo
Rassegna stampa Astoi
ANSAmed - Egitto: amb. Massari, sconsiglio Sinai non 'cristallizzato'

ANSAmed - Egitto: amb. Massari, sconsiglio Sinai non 'cristallizzato'

11 Giugno 2014

Ma per rimuoverlo servono condizioni. Cooperiamo con Cairo

"Le istituzioni non si muovono a caso: se dopo l'attentato a Taba è stato reintrodotto lo sconsiglio solo sul Sinai, e non su altre aree come Marsa Alam, Hourghada e la costa mediterranea, è perché vi erano motivi di incolumità. Comprendiamo le ragioni degli operatori, ma chiediamo anche il rispetto delle istituzioni". L'ambasciatore italiano al Cairo Maurizio Massari risponde indirettamente al ministro uscente egiziano Hisham Zaazou (il quale aveva pronosticato una pronta rimozione del warning sul Sinai), ma anche agli operatori turistici italiani raccolti a Marsa Alam per la convention 'United for Egypt'. Tuttavia, precisa, i warning non sono "cristallizzati" e quando ve ne saranno le condizioni " verranno aggiornati". Tanto che una futura rimozione su Sharm è una prospettiva realistica".

A giocarvi un ruolo potrebbero essere le missioni tecniche per verificare le misure di sicurezza prese dalle autorità inviate da Russia e Germania. E anche l'Italia, aggiunge l'ambasciatore, sta considerando l'invio di una propria delegazione tecnica. Ma tutto questo non pregiudica ''il profondo sentimento di amicizia e cooperazione" che anima l'azione italiana a sostegno del turismo egiziano, ha detto ancora Massari, in uno spirito di cooperazione che viene "rafforzato" in una fase in cui, dopo le elezioni presidenziali, si spera nelle condizioni di un nuovo "sviluppo economico dopo tre anni di instabilità". L'Europa "è il principale partner dell'Egitto", sottolinea ancora l'ambasciatore, e il prossimo semestre di presidenza italiana metterà al centro il Mediterraneo. Ma il ministro Zaazou, osserva Massari, ha un po' generalizzato quando parlava di sostegno al suo Paese come strumento per fermare i flussi migratori: i quali vengono, precisa, anche da vari altri Paesi.