Astoi Confindustria viaggi
La qualità alla guida del turismo
Rassegna stampa Astoi
Ansa - Tutti a casa con la crisi Giù i viaggi delle feste

Ansa - Tutti a casa con la crisi Giù i viaggi delle feste

04 Gennaio 2011

Spostamenti in calo del 5%, 20 milioni di italiani non si sono mossi

ROMA - Le festivita' natalizie del 2010 lasciano l'amaro in bocca agli operatori turistici. In attesa di un consuntivo atteso tra poche settimane, una prima fotografia dei flussi di Natale e Capodanno lascia intravedere una flessione del 5% rispetto all'anno scorso. ''Cio' significa che la crisi si fa ancora sentire -spiega Roberto Corbella, presidente dell'Astoi, l'Associazione dei tour operator della Confindustria - sebbene sia cominciata nel 2008. Anche il Capodanno del resto ha messo in mostra luci e ombre: le partenze verso l'estero hanno risentito negativamente degli aeroporti chiusi per neve, ma tutto sommato le mete europee hanno retto bene, tra queste Parigi, Berlino e in generale la Spagna. Nel Mar Rosso, a parte un rallentamento iniziale, le presenze sono state secondo le aspettative e in questo caso non ci sono state ripercussioni negative dai casi degli squali killer; bene anche Dubai, le localita' dell'area del Golfo e Zanzibar''. Quest'anno poi le imprese turistiche dovranno fare i conti anche con le difficolta' create dal calendario, piuttosto avaro di ponti, anche se non allo stesso modo del 2010. ''Ormai gli operatori sono abituati ai tempi difficili - sottolinea il presidente dell'Astoi - e riusciranno a fronteggiare anche questa prospettiva, magari - ma questo e' un mio auspicio - in attesa di un cambio di passo nella prossima primavera''.

Ansa Sito Web