Astoi Confindustria viaggi
La qualità alla guida del turismo
News Turismo
Alitalia, arriva il prestito ponte da 400 milioni

Alitalia, arriva il prestito ponte da 400 milioni

28 Aprile 2017

È arrivato l’ok dell’Unione europea al prestito ponte di 400 milioni di euro per favorire la continuità operativa di Alitalia per i prossimi sei mesi e condurre in porto la vendita della compagnia aerea. Il governo italiano, infatti, ha informato la Commissione europea che il prestito, tramite fondi statali, verrà erogato a tassi di mercato.

“Gli Stati europei possono intervenire a favore delle società in termini di mercato e tali interventi pubblici non sarebbero calcolati come aiuti di Stato, ricadrebbero al di fuori del campo coperto dalle regole Ue sugli aiuti di Stato e non richiederebbero quindi che la Commissione debba prendere una decisione”, ha sottolineato all’agenzia di stampa Agi un funzionario di Bruxelles.

Nelle ultime ore la vicenda della ex compagnia di bandiera si è arricchita di rilevanti prese di posizione: intanto Lufthansa e Ferrovie dello Stato hanno ufficialmente negato l’interesse ad entrare nell’azionariato del vettore, così come Intesa San Paolo, verso la quale Alitalia presenta una esposizione di 185 milioni di euro,  ha ribadito il  ruolo di banca che si occupa esclusivamente di crediti.

Intanto il governo si è ufficialmente sfilato dalle ipotesi di interventi pubblici. Nello specifico il ministro del tesoro, Piercarlo Padoan, ha spiegato che lo Stato non entrerà né direttamente né indirettamente nel capitale sociale, ma che ci sarà un forte impegno dell’esecutivo per salvare la compagnia aerea soprattutto per il contributo che è in grado di assicurare al settore turistico.

Intanto per il 2 maggio è stato fissata l’assemblea dei soci  chiamata a deliberare sulla richiesta di accedere all’amministrazione straordinaria con la nomina di un commissario  da stabilire entro le prossime due settimane. - Fonte: L'AgenziadiViaggi.it