Astoi Confindustria viaggi
La qualità alla guida del turismo
Rassegna stampa Astoi
Adnkronos - Estate: tour operator, la crisi rende convenienti le mete in Grecia

Adnkronos - Estate: tour operator, la crisi rende convenienti le mete in Grecia

05 Luglio 2012

In testa Creta, Rodi e Kos e, tra le spiagge, quelle delle Cicladi Estate: tour operator, la crisi rende convenienti le mete in Grecia

E' tempo di vacanze e scegliere la Grecia conviene. Offerte 'last second' e promozioni, in un periodo di crisi come questo, orientano i turisti, attenti oggi più che mai alle spese, verso le coste greche. "Per quanto riguarda la situazione dei prezzi per la Grecia - dice all'Adnkronos il presidente di Astoi Confindustria Viaggi (l'Associazione di Categoria dei Tour Operator Italiani), Nardo Filippetti - fino a poche settimane fa erano rimasti sostanzialmente invariati rispetto all'anno scorso, mentre ora si registra una revisione verso il basso intorno al 15-20%. La nascita di un nuovo governo a favore dell'euro, insieme al calo dei prezzi, sta generando un nuovo incremento della domanda che ci fa sperare per il futuro che la Grecia torni ai numeri cui ci aveva abituati".

I prezzi della Grecia battono la concorrenza e "sono al momento fermi a due anni fa, ma sono in atto delle promozioni. Quindi - conferma all'Adnkronos Francesco Granese direttore di Assotravel, l'Associazione nazionale delle agenzie di viaggio e turismo aderenti a Confindustria  sono senz'altro più convenienti rispetto alle destinazioni direttamente concorrenti. Non siamo a prezzi di saldo ma certo che meno di così...". "Ad Agosto al momento ci sono offerte estremamente convenienti: per esempio - precisa Granese - a Zante per hotel a tre stelle, 7 notti, volo compreso a partire da 550 euro e sono anche possibili sconti per bambini che dormono con i genitori. Un 4 stelle fa salire il costo per persone alle stesse condizioni a 750 euro. Ferragosto a Corfù in appartamento per due persone quota 320 euro a passeggero compreso il traghetto (vanno aggiunti gestione pratica 35 euro e 20 a-r di diritti di imbarco). La stessa sistemazione a luglio costa 100 euro a persona. Questo per dare un'idea generale del livello dei costi". "La clientela al momento si informa molto e sta riflettendo attentamente: certo che al di sotto di questo budget si fa solo una gita fuori porta con pranzo al ristorante. Nell'ambito di un calo generale tra il 25 e il 30%, la Grecia in questa fase del mercato estivo 'flette' solo di un 10% il che e' un dato positivo e, con questo livello di costi proposti, non mancherà di essere tra i protagonisti di scelte a ridosso delle partenze per i budget più contenuti e di medio livello'', aggiunge Granese.

"Gli italiani continuano sicuramente a considerare la Grecia una destinazione di forte appeal per le vacanze estive e, tra le mete preferite, figurano in vetta Creta, Rodi e Kos, mentre, tra le spiagge, mettono in pole position quelle delle Cicladi. Inoltre - spiegano da Astoi - le città greche rimangono comunque nelle top 100 delle destinazioni più scelte, con Atene al 35esimo posto. I nostri connazionali sono dunque sempre molto attratti dalla Grecia, sia perché vicina e facile da raggiungere, sia perché adatta a più stili di vacanza". "L'Ente del Turismo Ellenico rileva che l'Italia si posiziona come il quarto mercato per il Paese e prevede di confermare per il 2012 i dati dello scorso anno, che ha fatto registrare 1,3 milioni di arrivi dall'Italia, con una media di permanenza di 7-8 giorni. Il 60% degli italiani diretti in Grecia - rileva Astoi - è del Centro-Nord, mentre il 40% proviene dal resto del Paese. Il 65% degli italiani che visita la Grecia, inoltre, lo fa durante il periodo estivo, con picchi da luglio a metà settembre".

"C'è stato un calo delle prenotazioni anticipate ma ora è boom. La stagione estiva -dice all'Adnkronos il direttore vendite del Cts, Fabio Savelloni - è partita in ritardo per la Grecia, con una concentrazione di vendite soprattutto a ridosso delle date