Astoi Confindustria viaggi
La qualità alla guida del turismo
Rassegna stampa Astoi
ADN Kronos - Astoi: vacanze distribuite in tutta l'estate, addio a 'tutto chiuso per ferie'

ADN Kronos - Astoi: vacanze distribuite in tutta l'estate, addio a 'tutto chiuso per ferie'

10 Agosto 2011
hiuso per ferie' sta cambiando, sempre di più gli italiani scoprono i vantaggi delle vacanze al di fuori dei picchi dell'altissima stagione. E la stagione estiva 2011, partita lentamente, sta registrando una graduale ripresa delle vendite, secondo l'Astoi, l'Associazione dei tour operator italiani.

"Possiamo comunque sin da ora -afferma Roberto Corbella, presidente di ASTOI- identificare alcune tendenze, tra cui quella delle prenotazioni sotto data e di una maggiore distribuzione delle vacanze durante il periodo estivo. Meno ferragosto ma crescita per fine agosto e per settembre".

La durata media, più breve del passato, si attesta intorno ai 12 giorni. Le incertezze economiche e la oggettiva difficoltà a far quadrare il bilancio di molte famiglie, hanno indotto molti italiani a ricercare un rapporto qualità-prezzo ancora più vincente e anche a spalmare la vacanza su più periodi, di alta/media stagione, con una diminuita concentrazione nei periodi di altissima.In questo modo, i vacanzieri sono riusciti a cogliere prezzi più vantaggiosi, abbinati ad una migliore fruibilità delle località turistiche.

Per quanto riguarda le mete più in voga, chi è rimasto in Italia ha rivolto le sue preferenze alle destinazioni mare, scegliendo Puglia, Sardegna, Sicilia, Emilia Romagna Toscana e Marche. Per quanto riguarda il corto raggio, fanno la parte del leone la Spagna, con Baleari e Canarie, e la Grecia insulare. A seguire Croazia e Turchia, mentre è in ripresa l Egitto, con le località balneari del Mar Rosso e Marsa Matrouh.

Sul lungo raggio, Astoi registra un buon andamento per i Caraibi (Messico, Cuba e Santo Domingo), gli Stati Uniti e, a seguire, per l Oceano Indiano, con Seychelles, Mauritius e Maldive. Sempre bene la Thailandia, mentre la Cina è in crescita. Buone le prenotazioni delle crociere, che riscuotono il favore di un pubblico molto eterogeneo, con un aumento tra l'altro per quelle in nord Europa. Ultima curiosità: il 21% dei vacanzieri non rinuncia al collegamento ad internet nel villaggio o albergo prescelto.